più facile

14 Jul 20

L‘altro giorno ho portato la mia cagnolina a sterilizzare. Mia figlia voleva farle avere i cuccioli perciò non l’abbiamo fatto prima. Ma abbiamo deciso di farlo ora. È stato uno stimolo esterno che ha aperto la porta al demone della colpa.

Man mano che andavamo avanti mi sussurrava all’orecchio i suoi pensieri cupi e terribili. Quando il dottore le misse la pre anestesia grafiò mia figlia e il demone disse “avresti dovuto prenderla tu e non lei”, quando si addormetò nelle mie braccia, “sembra morta”, quando non si svegliava dopo l’anestesia bastò un “vedi”. Mi ha detto che “avrei dovuto farlo prima”, che “avrei dovuto informarmi meglio”.

Le parole dei demoni, come abbiamo visto nelle ultime settimane, vanno a toccare i punti deboli che ognuno di noi ha, sono diversi per ognuno, così come lo sono le nostre ferite, proprio perchè ripetono cose che già ha detto qualcun’altro, prima.

Se ne avesse parlato con la maggior parte delle persone del mio passato avrebbero dato ragione al demone, avrebbero condiviso i suoi pensieri perchè, in qualche modo, oltre i giudizi, hanno sempre un punto di verità.

I fantasmi di quello che avremmo dovuto fare diversamente, io o chiunque altro, sarebbero tornati a dare man forte al demone, in fondo è il loro figlio.

Invece, ne ho parlato con una delle persone nuove, qualcuno con cui condivido il desiderio di parlare di responsabilità invece che di colpa, e di accettare le cose come stanno, senza parole come devo, dovrei o avrei dovuto.

Il mio invito possitivo di oggi è di circondarci di persone possitive, di quelle che accettano e non giudicano, nè loro stessi nè noi. Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Quarto accordo: Fai sempre del tuo meglio. Non dovete giudicarvi, sentirvi in colpa o punirvi se non riuscite a mantenere questi accordi. Se fate del vostro meglio, vi sentirete bene.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Aspettando i soccorsi

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.