piantare i semi del mango

07 Dec 20

Dicono che c’era una volta un uomo molto anziano che abitava in un villaggio da quando era bambino, in una casa vecchia quanto lui. Ogni mattina mangiava un mango davanti alla sua casa e poi piantava il seme nel terreno che aveva dietro.

Un giorno, un ragazzo giovane passò da quelle parti e lo vide mentre piantava il seme, abituato alla fretta e alla vita frenetica rimase colpito dal modo in cui si muoveva, con cura, con dolcezza, con parsimonia, e si fermò a osservarlo per un po’.

Alla fine gli chiese:

– Mi scusi, posso farle una domanda?

– Certo – disse sollevando lo sguardo gentilmente.

– Cosa sta facendo?

– Pianto alberi di mango! – rispose con la stessa calma con cui stava preparando il seme.

– Ma ho sentito che non si possono mangiare i frutti per diversi anni, pensa di riuscire a mangiarli? – chiese il giovane.

– No, no, non credo che vivrò abbastanza, – rispose l’anziano – ma gli altri sì. Per tutta la mia vita ho gustato manghi piantati da altri. Adesso che la mia vita è vicina alla fine, ho deciso di piantare tutti i semi dei manghi che mangio. Sarà il mio modo di dimostrare la mia riconoscenza alla vita che è stata così generosa con me.

Il giovane si guardò attorno, c’erano piante ovunque, c’erano tante piante, alcune erano mediane, altre ancora piccole e altre erano solo dei mucchietti di terra da cui spuntava una fogliolina minuscola.

Il giovane rimase a guardarlo ancora per un po’, sembrava che nei suoi gesti ci fosse qualcosa in più di quel che si vedeva, qualcosa che lo collegava a quella vita, all’universo e il giovane si chiese se avrebbe potuto funzionare anche per lui, anche alla sua età e si mise ad aiutarlo.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Aver bisogno di essere approvato è come dire: vale più il tuo concetto su di me dell'opinione che ho di me stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.