Parlami di te (2018)

Questa settimana voglio parlarvi di nuovo di un film francese, Parlami di te, ispirato al libro J‘étais un homme pressé: AVC, un grand patron témoigne nel quale Christian Streiff, nel anno 2014, ex amministratore delegato del gruppo PSA Peugeot Citroen, racconta la sua esperienza poco prima, durante e dopo l’Ictus che lo colpì nel 2008.

Il titolo originale, Un homme pressè, che in italiano potremo tradurre come un uomo sotto pressione, un uomo impegnato, un uomo stressato, definisce molto bene la vita del personaggio protagonista. Almeno fino a quando tutta quella pressione lo porta ad esplodere nella forma di un ictus.

Dopo tutto cambia, ha unafasia che altera la sua capacità di espressione delle parole. Dice parole senza senso convinto di aver detto altre parole che il senso ce l’avrebbero. Questo ha un lato comico quando dice mazie grille, chiama psicopatica alla psicologa (logopedista) o quando chide un coniglio spasionato, invece di consiglio.

Ma, anche uno drammatico giacchè crea tanti problemi, e fa emergere anche quelli che già aveva ma non notava nella sua frenetica vita, come l’anaffettività, la sua freddezza e il fatto che si considerava superiore agli altri ed era perfezionista e giudicante.

L’afasia lo obbliga a ri-diventare consapevole delle parole, e del perchè le dice e allo stesso tempo a mettersi di nuovo in gioco e a chiedere aiuto.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Qualunque cosa ti capiti nella vita, tu solo hai la facoltà di decidere come reagire. Se ti abitui a cercare in ogni situazione il lato positivo, la qualità della tua vita sarà più elevata e più ricca. Questa è una delle leggi più importanti della natura

 

Pazzo di lei (2021)

Pazzo di lei (2021)

Anche qesta settimana, per caso su Nextflix, ho visto un bellissimo film, questa volta spagnolo, Pazzo per lei, un film molto profondo e allo stesso tempo leggero, che fa commuovere e allo stesso tempo pensare, sull’amore, sulle difficoltà, sulle aspettative e sulla normalità.

lo scemo del villaggio

lo scemo del villaggio

Dicono che c’era una volta un villaggio sperduto in cui l’attrazione turistica principale era lo scemo del villaggio, al quale i turisti e le persone del luogo, erano soliti prendere in giro, per l’ignoranza che sfoggiava del valore delle monete.

Prendi in mano la tua vita (2020)

Prendi in mano la tua vita (2020)

Questa settimana mi è caduto tra le mani un libro di Ettore Amato, Prendi in mano la tua vita: 11 passi per realizzare i tuoi sogni. Mi è piaciuto veramente tanto, è un bel rissunto di tante strategie e tecniche, frutto del suo lavoro, raccontato in maniera molto semplice e pieni di esercizi pratici.

Momenti di trascurabile felicità (2019)

Momenti di trascurabile felicità (2019)

Questa settimana, per caso su Nextflix, ho visto un bellissimo film italiano, Momenti di trascurabile felicità, diretto da Daniele Luchetti, con Pif e Thony, basato sull’omonimo libro di Francesco Piccolo sulla vita e la morte, sulle scelte che facciamo quando pensiamo di vivere per sempre.