Oh, Quante Cose Vedrai! (2016)

Come ultimo libro dell’anno ho scelto di nuovo uno del Dr. Seuss, una delle mie storie preferite:  Oh, quante cose vedrai!, un poema che è un invito a vivere, a scegliere, a non arrendersi mai, a gioire delle piccole cose e a rialzarci quando cadiamo.

È un inno alla vita, con tutti i suoi momenti belli, grandi e piccoli. Ed è anche un invito a non rinnegare dei brutti, a non pensare che si potrebbe vivere senza, perchè sarebbe un’illusione che può essere molto frustrante…

Io lo conoscevo in inglese (come in questo video che ogni volta mi fa emozionare), ma credo che nella traduzione non abbia perso troppo, il sunto è questo: Hai cervello nella testa. Hai piedi nelle scarpe. Ovvero, Tu puoi!

L’avete letto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

Cio che dai ritorna sempre

Cio che dai ritorna sempre

Dicono che c’era una volta un contadino tibetano che bussò alla porta del vicino monastero. Come di prassi, le porte vennero aperte dal monaco responsabile di accogliere le visite. Il contadino senza troppi convenevoli, porse in regalo al giovane monaco alcuni grappoli d’uva.

Guerrieri metropolitani (2015)

Guerrieri metropolitani (2015)

Questa settimana, ho letto Guerrieri metropolitani. Combattere fuori per vincere dentro. La filosofia degli sport da combattimento di Salvatore Brizzi, e mi è piaciuto molto come parla dell’EGO e del qui e ora, di come si possono gestire in ogni situazione.

the manor (2021)

the manor (2021)

Questa settimana ho visto, questa volta su prime video, un film americano molto particolare, The Manor. Un thriller ambientato nei nostri giorni, che mischia momenti di vita normale e reale e una storia paranormale con un finale che non avevo mai visto.