Nuvole (2020)

Questa settimana, mi sono guardata Nuvole, un film Disney di quelli che ti stringono il cuore, nel caso tu ne abbia uno e non l’abbia già chiuso per difesa, che racconta la storia vera del musicista Zach Sobiech diventato una star di Youtube e morto a 18 anni.

Racconta la storia di questo ragazzo, affetto da un cancro alle ossa, che divenne famoso negli Stati Uniti negli ultimi mesi di vita grazie a un video diventato virale su Youtube. Nel filmato lui e la sua migliore amica Sammy avevano interpretato, prima che diventasse troppo tardi, un brano che avevano scritto. La canzone piacque talmente tanto da fare in pochi giorni un gran successo, e da venire ascoltata decine di migliaia di volte.

Un film nello spirito del Natale come piace a me, conmovente, che ci invita a vivere prima che sia troppo tardi e a gioire di cose straordinarie che continuiamo a dare per scontate, come la salute e la vita.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Sii scettico, ma impara ad ascoltare. Non credere a te stesso e a nessun altro

Don Miguel RuizDon Miguel RuizIl Quinto Accordo

 

contenitore e contenuto

contenitore e contenuto

Dicono che c’era una volta un uomo molto ricco che chiese al monastero del suo paese una funzione religiosa per conmemorare la morte del padre avvenuta l'anno prima. Disse che, siccome la sua famiglia era notevole e molto generosa, volevano che fosse ufficiata dal...

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Questa settimana, ho letto Gli ordini dell’aiuto di Bert Hellinger. Un libro che  parla dell’aiuto, dal punto di vista sistemico, e delle regole per aiutare con  il metodo delle Costellazioni Familiari e connettendosi con il sistema, con la coscienza collettiva, per integrare gli aspetti e i personaggi ignorati in ogni situazione.

Hereafter (2010)

Hereafter (2010)

Questa settimana ho guardato Hereafter, un film diretto da Clint Eastwood e protagonizzato, tra altri, da un grandioso Matt Damon. Un film sulla vita e la morte, sulla linea sottile che le separa, sulle persone che possono attraversarla, con esperienze premorte o sentendo delle voci dall’altro lato.