L’onda (2008)

03 Feb 22

Oggi voglio parlarvi di un altro film basato su fatti reali, L’Onda, un film tedesco che racconta di un esperimento di un insegnante californiano, che, dato dimostrare che i suoi studenti non capivano come si fosse potuti arrivare al nazismo, fonda un movimento come esperimento di classe, autonominandosi comandante con una severa disciplina e sanzioni in caso d’infrazione.

 Fino a quando il sentirsi parte di una comunità entusiasma molti studenti, alcuni anche fragili e problematici, e quando tutto scappa al suo controllo e decide di interromperlo mostrando, al quinto giorno, un confronto tra il loro movimento e le organizzazioni giovanili naziste, ormai è tardi e la violenza sta dilagando.

Credo sia una bellissima riflessione proprio sugli inizi dei movimenti fascisti e simili che hanno bisogno, come dicono nel film, di un leader, di un’identità unica e diversa dagli altri, ma soprattutto di persone deboli, inadattate, insicure, in cerca di una qualche forma di rivalsa.

Se non l’avete visto ve lo consiglio anche se è forte, perchè i personaggi sono molto ben costruiti.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Se devi scegliere tra avere ragione o essere gentile, scegli sempre di essere gentile.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. Dyeril mio sacro destino

 

auguri e buoni propositi

auguri e buoni propositi

Un altro dei ricordi che mi mancano tanto di quando ero bambina è quello degli auguri di buon anno. Oggi giorno si parla solo di buoni propositi, di obbietivi da raggiungere, di sforzi, d’impegno… come se tutto dipendesse da noi, dai nostri desideri e dalla nostra volontà.

Klaus (2019)

Klaus (2019)

Questa settimana voglio parlarvi di un film molto simpatico, Klaus: I segreti del Natale, che racconta la storia di un Santa Klaus in un modo un po’ particolare, una leggenda nata un po’ per caso, pezzo a pezzo, da una serie di situazioni particolari e piccole coincidenze.

Goool! (2013)

Goool! (2013)

Questa settimana, visto che l’Argentina ha vinto il mondiale, ho pensato di rivedere un film argentino di dieci anni fa sul calcio: Goool! una bellissima storia sull’amicizia, sullo spirito di squadra, ma soprattutto sullo sport, in cui, per giocare, servono gli avversari, di cui dicono “è più quel che ci unisce che quel che ci separa”.