io non l’avrei mai fatto!

La prossima settimana all’evento di facciamo pace, continueremo a parlare di come gestire i nostri problemi con gli altri, ma ci concentreremo di più su cosa li crea… le “nostre” credenze con cui ci facciamo del male gratuitamente e senza nessun bisogno, credenze su noi stessi, sugli altri e sul mondo. Credenze con cui confrontiamo quello che ci succede per capire se è giusto. Cercando il conforto del “deve” essere così per non prenderci le nostre responsabilità senza dover scegliere per noi stessi.

Quando incontriamo delle persone e fanno delle cose che non sono quelle che ci saremmo aspettati, ci lasciamo cullare da pensieri come “io non l’avrei mai fatto” o “io non sono come te“, senza entrare nei dettagli, senza capire perchè l’hanno fatto, senza camminare qualche miglio con le loro scarpe, senza nessun bisogno di chiarimenti, come giudici implaccabili

Io credo che le persone siano più importanti delle cose, delle regole e persino delle credenze. E questa credenza mi aiuta moltissimo nella mia vita privata e anche nel lavoro. Ognuno di noi è diverso. E l’unica domanda a cui possiamo sinceramente dare una risposta è se quello che fanno ci piace o non ci piace, ma mai se è giusto, logico o “normale“…

Si tratta di cercare le persone compatibili con noi e allontanare quelle incompatibili, senza giudicarle, senza cercare di cambiarle o di correggerle, ma soprattutto senza permettere che ci cambino o ci correggano. Se crediamo di dover migliorare e di poter essere aiutati a farlo, non sarà da qualcuno che pretende che lo facciamo, ma da qualcuno che ci tratta nel modo che ci permette di farlo, che ci ispira un’atteggiamento diverso, non  che ce lo impone…

Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Qualcosa da aggiungere?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.

un campo di lamponi

un campo di lamponi

Dicono che c’era una volta un gruppo di ragazzi che, ogni anno, cercava un luogo per fare una settimana di campeggio in una delle valli che circondavano la loro città. Un estate, per caso, trovarono un posto fantastico vicino ad un campo di lamponi.

Mi faccio una promessa (2020)

Mi faccio una promessa (2020)

Con l’arrivo delle vacanze mi torna sempre il desiderio di ordine in casa. Quest’anno ho letto Mi faccio una promessa, entro tre mesi la mia casa sarà uno spettacolo, trovato per caso tra le novità di Amazon Kindle Unlimited.

Il principe dimenticato (2020)

Il principe dimenticato (2020)

Oggi mi sono guardata di nuovo un film con Omar Sy, il principe dimenticato, come in famiglia all’improvviso, una bellissima storia di un padre e di sua figlia. In questo caso, ambientata in due mondi, quello reale e quello della fantasia.