non insistere

C’é una frase fantastica che in questo periodo sta girando su facebook e chi io adoro: “se non ti sta bene, non insistere, vuol dire che non è la tua taglia, valido per anelli, pantaloni, vestiti, scarpe, relazioni amorose o di amicizia“.

 È un consiglio bellissimo, nonchè molto necessario in questi tempi, in cui siamo tutti molto persi, e così bisognosi di accettazione da svenderci e da credere di dover cambiare a tutti i costi per migliorare, per poter essere accettati.

Il sistema ci ha fatto il lavaggio del cervello così bene, così accuratamente, che la maggior parte di noi ha perso qualsiasi fiducia in loro stessi e nelle loro capacità, e hanno delegato ogni potere a quel sistema. E fanno tutto il possibile per entrare nei canoni che il sistema chiede.

Nel mio lavoro come coach, passo molto tempo ad ascoltare persone che si lamentano di relazioni personali, storie di coppia, rapporti di famiglia, o di lavoro, di situazioni che non amano, che non fanno per loro, ma che credono di essere costretti a sopportare e a perpetrare senza molte alternative.

 Persone che si tagliano le ali e altri pezzi di anima, giorno dopo giorno, per entrare in delle scatole sempre più piccole, minuscole. Rinunciano alle loro capacità, alle loro potenzialità, alle loro possibilità, accumulando tanto senso di inadeguatezza e tanto dolore.

Poi c’è chi se la prende con se stesso, credendo di non meritare, e deve fare i conti con il proprio demone della colpa e c’è chi se la prende con il mondo e deve fare i conti con il demone della rabbia.

Il mio invito possitivo di oggi è a provare a cercare il nostro vero valore, a cercare le persone in grado di accettarci e di apprezzarci come siamo, e a non accontentarci di quelle che non ci vogliono così come siamo e che ci vogliono cambiare o migliorare ad ogni costo. Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Una risposta non merita mai un inchino: per quanto intelligente e giusta ci possa sembrare, non dobbiamo mai inchinarci a una risposta.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Un amico straordinario (2019)

Un amico straordinario (2019)

La settimana scorsa, mentre cercavo il trailer di Big ho trovato questo film di Tom Hanks che mi era sfuggito quando era uscito: Un amico straordinario, un film che racconta una storia vera, la storia di Fred Rogers, personaggio televisivo amato dai bambini negli Stati Uniti.

cavalcare la tigre

cavalcare la tigre

La settimana scorsa abbiamo parlato della terapia narrativa come un modo di viaggiare nel tempo ma, forse sarebbe più accurato ancora parlare di questi esercizi come di viaggi nella nostra immaginazione.

i nostri maestri

i nostri maestri

Ieri, durante la cena, mi sono riferita a una persona come ad uno dei miei “maestri” e mia figlia mi ha detto qualcosa tipo “non credo che tu possa imparare molto da certe persone, non vorrei che diventassi come loro”. Il commento mi ha fatto sorridere e mi ha ispirato questo post su cosa intendo con la parola maestro.