non ascoltano

Dicono che c’era una volta un insegnante giovane che andò dal suo maestro per chiedergli aiuto con un problema che non riusciva a risolvere. La scuola in cui doveva insegnare era molto bella, i suoi allievi erano molto intelligenti, ma spesso non ascoltavano…

– È successo a tutti, ragazzo, non ti preoccuppare – disse il maestro sorridente – all’inizio. Gli studenti sono sempre più difficili da gestire, gli stimoli sono troppi, le anche le idee che frullano loro per la testa sono troppe e non hanno spazio per le tue parole. Te li devi conquistare!

– Si, si, l’ho immaginato e ci ho provato ma, riesco ad arrivare a pochi e per poco tempo, – rispose il giovane, sinceramente alla ricerca di aiuto, – inizio ogni lezione con qualcosa di molto particolare in modo di attirare la loro attenzione, ma dopo poco, quando entro negli argomenti, perdo la maggior parte della classe.

– Bravo! Hai studiato il loro linguaggio? parli il più possibile con le loro parole? – continuò il maestro – ricordando quando era giovane e si era trovato lui stesso in una situazione simile.

– Si, si, li ho studiati, e ho adeguato le mie parole alle loro, pensi che sto persino guardando i telefilm che guardano loro e leggendo i libri (pochi) che so che hanno letto. Ma, mi ascoltano in pochi, tanti rimangono come addormentati, non vogliono imparare cose nuove, non hanno curiosità, è come se credessero di saperne abbastanza.

– Capisco, lì il problema non sono loro, sei tu. – disse il maestro.
    – Io? – chiese il giovane perplesso.
    – Si, tu… – rispose il maestro con fare complice – lì sei tu che quello che deve imparare qualcosa d’importante. Perchè sarà sempre così, anzi, sarà sempre peggio. Più andrai avanti a parlare di argomenti complessi e importanti meno saranno quelli in grado di seguirti.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Qualunque cosa ti capiti nella vita, tu solo hai la facoltà di decidere come reagire. Se ti abitui a cercare in ogni situazione il lato positivo, la qualità della tua vita sarà più elevata e più ricca. Questa è una delle leggi più importanti della natura

 

nuotare

nuotare

Dicono che c’era una volta un dotto professore, uno dei luminari più importanti del mondo, che veniva spesso invitato a tenere lezioni in tante università e circoli, era stato persino candidato al premio Nobel.

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Oggi voglio parlarvi di un’altra commedia italiana vista su amazon premiun, Torno indietro e cambio tutto, con Raoul Bova, che racconta la storia di due amici che, insoddisfatti delle proprie vite, sperano di tornare indietro di vent’anni…

paure contrapposte

paure contrapposte

Ieri, nel nostro secondo incontro dopo il lockdown, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, e con il sottotitolo “smontando fake news, falsi miti e falsi bisogni” abbiamo continuato a parlare di protezione, sicurezza e paure.