No time for Karma (2012)

02 Jul 21

Questa settimana ho letto un libro di Paxton Robey,   No time for karma. Uscire dalla ruota del dolore e del conflitto, un manuale che racconta di come funziona il pianeta terra funzioni come una scuola olografica per anime, in cui ognuno di noi deve imparare delle lezioni prima di diplomarsi.

In poche parole, spiega come mettere in discussione nozioni millenarie come il karma, il peccato, il possibile e l’impossibile, e anche a ridurre il limite tra il visibile e l’invisibile, a riconoscere l’EGO, i suoi messaggi e i suoi condizionamenti.

Con un approccio molto spirituale, a volte anche troppo esoterico per i miei gusti, descrive la Terra come una scuola per anime, in cui impariamo attraverso le situazioni in cui ci troviamo e le emozioni che proviamo.

Racconta come nei livelli più bassi impariamo a gestire il mondo materiale e poi possiamo passare a imparare un nuovo pensiero per passare di livello, per toccare con mano l’energia evolutiva dell’Era dell’Acquario e ad esplorare l’inmateriale, le nostre capacità, ancora non sviluppate, e le nostre potenzialità come esseri dotati di potere psichico e di creatori di realtà.

Racconta come nel momento storico in cui viviamo conviviamo con persone di diversi livelli, un po’ come se fossimo nella ricreazione nello stesso cortile, anche se sappiamo e abbiamo da imparare cose diverse, e anche spiega che gli alunni più avanzati a volte si credono in grado di fare i maestri ma non sempre sono in grado perchè insegnare è imparare.

Parla anche delle molteplici fonti da cui trae insegnamento, riassumendole e spiegandole in dettaglio in un testo unico, come Un corso in miracoli, i libri sulla Legge di Attrazione di Abraham Hicks, il metodo Silva e le sue esperienze di contatti con la propria guida interiore. Se avete letto uno qualsiasi di questi libri e vi ha incuriosito, vi consiglio sicuramente anche questo.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La felicità significa non lamentarsi di quello per cui non c'è niente da fare. Le lamentele sono il rifugio di coloro che non hanno fiducia in se stessi.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Aspettando i soccorsi

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.