Nirvana (1997)

02 Sep 21

Questa settimana ho guardato Nirvana, con Christopher Lambert, Diego Abatantuono e altri attori fantastici. Un film di fantascenza che mette sul tavolo le carte con cui qualche anno dopo giocheranno film di cui noi abbiamo già parlato, come Matrix e Il tredicessimo piano.

 Nirvana racconta la vita di un programmatore che, in un futuro lontano e leggermente despotico, sta sviluppando un videogioco a controllo mentale chiamato Nirvana, quando scopre che il gioco è stato infetto da un virus che ha fatto “svegliare” il protagonista.

 A parte i travestimenti e gli effetti speciali che, come dicevo non possono compettere con gli americani a cui siamo abituati, ci sono un bel po’ di dialoghi, di situazioni e di domande che possono fare pensare un bel po’ fuori dal coro.

Non ho trovato un bel trailer in italiano, ma vi lascio una delle scene che più mi è piacciuta, quella in cui Solo, cerca di svegliare gli altri.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

È più sicuro cercare nel labirinto che rimanere in una situazione senza formaggio

 

giustizia divina

giustizia divina

giustizia divina

23 May 22

Dicono che c’era una un gruppo di ragazzi molto poveri che, mentre giocava, trovò un sacchettino molto carino con ventisei bacche rosse. Siccome loro erano cinque e la divisione non era esatta, andarono a chiedere alla donna più anziana del villaggio aiuto per dividerle equamente.

La famiglia ideale (2021)

La famiglia ideale (2021)

Questa settimana ho visto un altro film spagnolo su Netflix, La famiglia ideale, con altri due attori spagnoli che adoro, Belén Rueda e Jose Coronado, nei panni di due persone molto diverse che, conoscendosi finiranno per scombinare molte vite.

idealizzare

idealizzare

L’altro giorno stavo parlando con alcune amiche dei problemi di tutti i giorni, ognuna parlava delle cose che faceva fatica a gestire e, quando anche io ho raccontato qualcosa mi hanno guardata malissimo, perchè pensavano che, siccome aiuto le persone a risolvere problemi, io non ne avessi.