Nirvana (1997)

Questa settimana ho guardato Nirvana, con Christopher Lambert, Diego Abatantuono e altri attori fantastici. Un film di fantascenza che mette sul tavolo le carte con cui qualche anno dopo giocheranno film di cui noi abbiamo già parlato, come Matrix e Il tredicessimo piano.

 Nirvana racconta la vita di un programmatore che, in un futuro lontano e leggermente despotico, sta sviluppando un videogioco a controllo mentale chiamato Nirvana, quando scopre che il gioco è stato infetto da un virus che ha fatto “svegliare” il protagonista.

 A parte i travestimenti e gli effetti speciali che, come dicevo non possono compettere con gli americani a cui siamo abituati, ci sono un bel po’ di dialoghi, di situazioni e di domande che possono fare pensare un bel po’ fuori dal coro.

Non ho trovato un bel trailer in italiano, ma vi lascio una delle scene che più mi è piacciuta, quella in cui Solo, cerca di svegliare gli altri.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nulla al mondo è normale. Tutto ciò che esiste è un frammento del grande enigma.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Cio che dai ritorna sempre

Cio che dai ritorna sempre

Dicono che c’era una volta un contadino tibetano che bussò alla porta del vicino monastero. Come di prassi, le porte vennero aperte dal monaco responsabile di accogliere le visite. Il contadino senza troppi convenevoli, porse in regalo al giovane monaco alcuni grappoli d’uva.

Guerrieri metropolitani (2015)

Guerrieri metropolitani (2015)

Questa settimana, ho letto Guerrieri metropolitani. Combattere fuori per vincere dentro. La filosofia degli sport da combattimento di Salvatore Brizzi, e mi è piaciuto molto come parla dell’EGO e del qui e ora, di come si possono gestire in ogni situazione.

the manor (2021)

the manor (2021)

Questa settimana ho visto, questa volta su prime video, un film americano molto particolare, The Manor. Un thriller ambientato nei nostri giorni, che mischia momenti di vita normale e reale e una storia paranormale con un finale che non avevo mai visto.