nella propria testa

Diverse volte abbiamo parlato del fatto che i propri problemi in realtà sono più legati a come vediamo e interpretiamo il mondo che a come il mondo è. C’entra molto di più il colore del cristallo attraverso il quale guardiamo il mondo. Si dice che, se chiedessimo a Dio, o al genio della lampada, di fare sparire la causa di tutti i nostri problemi… farebbe sparire noi. Così sparirebbero tutti, tutti!

Quest’affermazione ha due conseguenze molto importanti: la prima, come accennato sopra, è che i problemi sono nella testa di chi li vede perchè dipendono più della percezione, perciò delle credenze e la buona notizia è che, a volte, basta cambiare credenze per risolverli, senza dover stravolgere le situazioni.

La seconda, che è persino più importante per le sue conseguenze, è che la probabilità che due teste diverse vedano i problemi allo stesso modo è molto scarsa. Questa è la base della maggior parte dei malintesi e dei conflitti nelle relazioni. Ci hanno detto che esiste una realtà oggettiva e che chi non la vede sbaglia o peggio, non vuole ammetterla.

Invece, la realtà che vediamo è più soggettiva di quanto sembra, sempre. Quando parliamo dei nostri problemi con altre persone e non ci capiscono, sarebbe molto più utile spiegarci meglio che cercare di convincerli che abbiamo ragione. Soprattutto se stiamo chiedendo aiuto, avere qualcuno che ci da ragione non fa che affermare ulteriormente il problema. Invece, avere punti di vista diversi può essere molto utile per vedere possibili soluzioni che altrimenti rimarrebbero nascoste…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una risposta non merita mai un inchino: per quanto intelligente e giusta ci possa sembrare, non dobbiamo mai inchinarci a una risposta.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Il metodo Ikigai (2018)

Il metodo Ikigai (2018)

Questa settimana ho letto per voi un libro molto interessante: Il metodo Ikigai. I segreti della filosofia giapponese per una vita lunga e felice, in cui Héctor García ci racconta di un suo viaggio e delle esperienze fatte con i centenari Giapponesi.

Il buco (2019)

Il buco (2019)

La prima volta che ho visto qualche immagine di questo film, mi ha infastidito. Poi ho visto qualche recensione e ho pensato di guardarlo, andando oltre la superficie e devo dire che tanto le metafore come il simbolismo mi hanno veramente coinvolta…

empatia consapevole

empatia consapevole

Cercando immagini per rappresentare l’empatia ho trovato questi due fantastici ometti con la scritta “so esattamente come ti senti”. Loro non sono esattamente uguali ma hanno quel che sembra esattamente lo stesso problema.

il demone della rabbia

il demone della rabbia

In questi post dedicati ai demoni abbiamo già parlato del demone della colpa, e di quello della paura, oggi voglio parlarvi di quello della rabbia, un’altro demone molto potente che ci porta a fare cose di cui poi ci pentiamo, così da attrarre gli altri due.