Moglie e marito (2017)

02 Jan 20

Per iniziare l’anno con due risate, oggi voglio parlarvi di nuovo di una commedia italiana, Moglie e marito, con una fantastica Kasia Smutniak, e un divertentissimo Pierfrancesco Favino. Una simpaticissima storia di scambio di personalità con un approccio più scientifico che magico.

Un film sulle incomprensioni e sui segreti che possono rompere le coppie in un mondomolto complesso, pieno di miliardi di mpegni e distrazioni che ci portano a perdere di vista la capacità di condividere e di sentire empatia.

Inizia con una coppia che va da una psicologa per fare terapia, come ultima spiaggia prima di arrivare al divorzio. Vediamo come la loro comunicazione, sia durante la seduta che quando escono. Parlano proprio due lingue diverse e non sanno ascoltare.

Ma lui è un dottore e anche un po’ uno scienziato pazzo che sta lavorando su una macchina che potrebbe servire per leggere la mente e, per un cortocircuito, durante una prova, si ritrovano ognuno nel corpo dell’altro o, meglio ancora, ognuno con la mente dell’altro.

Con alcuni punti molto originali e anche i soliti già noti da film di questo tipo, con la mente l’uomo che si deve comportare da donna e non ha idea di come farlo e viceversa. Mi ha fatto ridere, preoccupare e identificare con le emozioni di ogni personaggio e con le loro difficoltà.

Provate a immaginare cosa fareste se succedesse a voi, così, una mattina, vi svegliaste in un corpo che non è il vostro, cosa fareste, cosa potreste imparare, possiamo impararlo anche senza che succeda realmente. no?

L’avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Nella vita non ci sono errori, solo lezioni. Non esiste qualcosa che si possa chiamare esperienza negativa, ma occasioni per crescere, imparare e procedere lungo la strada del dominio di sé. Anche il dolore può essere un meraviglioso maestro

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.