Mia moglie per finta (2011)

14 Feb 19

Oggi per San Valentino, voglio parlarvi di una fantastica commedia romantica all’ammericana piena di bugie, malintesi e svolte più o meno scontate: Mia moglie per finta, con Adam SandlerJennifer Aniston  e Nicole Kidman, che sembra abbiano fatto un patto col diavolo per sembrare sempre giovanissime e perfette.

Dopo una delusione d’amore, poco prima di sposarsi, il nostro protagonista decide di non volere avere mai più una storia seria, e scopre per caso che la fede al dito lo aiutava a trovare il tipo di donna che cercava. Fino a quando trova una che potrebbe interessato davvero e l’anello diventa un problema.

Invece di dire la verità, che sarebbe stato semplice ma di esito imprevedibile, per giustificare ogni bugia si inventa un’altra, e un’altra, e un’altra… fino a quando si trova non solo con una moglie finta, ma anche con una finta famiglia, incluso il nuovo amante della moglie da cui sta divorziando per essere libero di sposare la sua nuova fiamma.

 Ve ne parlo perchè dietro ai soliti giocchini di parole e scene ilaranti ci sono dei concetti profondi:

  • amicizia e complicità spesso vengono date per scontate e ignorate alla ricerca di un amore che dovrebbe arrivare e stravolgerci la vita, per bella che essa sia;
  • le bugie, per molte volte che le ripetiamo, non smettono di essere bugie, prima o poi ci mettono nei guai ed uscire è sempre più difficile;
  • quando abbiamo un obiettivo possiamo scoprire di avere delle capacità che mai avremo immaginato.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Incamminatevi sul sentiero della manifestazione della vostra spiritualità praticando l'amore incondizionato. Realizzerete la divina connessione liberandovi di tutti gli strumenti dell’io: giudizio, ira, moralismo, prediche, odio, rancore...

Wayne W DyerInventarsi la vita

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.

Joan Lui (1985)

Joan Lui (1985)

Oggi voglio parlarvi di un film molto particolare, italiano, vecchio, e molto discusso, criticato da alcuni e ammirato da altri, e che io ho adorato: Joan Lui, Ma un giorno nel paese arrivo io di lunedì, con un Adriano Celentano megalomane e divino.