mangia, prega, ama (2010)

U film che all’epoca fecce molto furore, sicuramente perchè tutti amano Giulia Roberts, è Mangia, prega, ama tre consigli, per essere felici, tratto dall’omonimo libro di Elizabeth Gilbert, che racconta il percorso di una donna frustrata e svogliata che decide di migliorare la sua vita scommettendo su una delle sue pasioni, viaggiare e scrivere.

Amo questo film perchè lei decide di smettere di continuare a camminare per una strada che non la convince più, e di non fare finta di essere felice, decide che vuole essere felice, costi quel che costi, infatti, una delle mie scene preferite è quella in cui il marito le propone direttamente di fare finta e lei rifiuta.

E anche perchè lei ascolta, ascolta un po’ tutti, non solo il guru, non solo il tipo che dice che la ama, non solo gli amici che le dicono che è mervigliosa, ma anche quelli che le dicono cose che non le piaciono, e da ogni cosa che ascolta si fa le sue domande, insomma è la coachee ideale, si mette in gioco e cerca una sua strada.

Ma non è l’unico personaggio che ho amato per la sua umanità. Il personaggio del guru è fantastico, così umile e persino un po’ sbadato… Poi c’è Luca Argentero, bellissimo, dolcissimo, divertente e passionale, con cui si accorge di avere ancora tanto da imparare.

E, chè dire di Javier Bardem, beh… io ho un debole per lui da sempre, ma il suo personaggio è proprio umano anche lui, amante dei suoi figli, e amante della vita, pieno di paure ma che non gli impediscono di vivere la vita nè di desiderare.

L’avete visto? Vi è piaciuto? Cosa vi ha colpito?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

nuotare

nuotare

Dicono che c’era una volta un dotto professore, uno dei luminari più importanti del mondo, che veniva spesso invitato a tenere lezioni in tante università e circoli, era stato persino candidato al premio Nobel.

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Oggi voglio parlarvi di un’altra commedia italiana vista su amazon premiun, Torno indietro e cambio tutto, con Raoul Bova, che racconta la storia di due amici che, insoddisfatti delle proprie vite, sperano di tornare indietro di vent’anni…

paure contrapposte

paure contrapposte

Ieri, nel nostro secondo incontro dopo il lockdown, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, e con il sottotitolo “smontando fake news, falsi miti e falsi bisogni” abbiamo continuato a parlare di protezione, sicurezza e paure.

non capisco

non capisco

Oggi vorrei riflettere insieme a voi sul significato e l’uso di un paio di parole che, in molti casi, anche se potrebbero aiutarci ad uscire dai problemi e, tendono a farci sprofondare sempre di più: “non capisco”.

troppi soldi

troppi soldi

Dicono che c’era una volta un artigiano molto noto nella sua città. Un pomeriggio, mentre spiegava il mestiere al suo apprendista, arrivò un cliente, chiese un preventivo per un lavoro e, quando sentì il prezzo, disse “mi sembrano un po’ troppi soldi per un lavoro così piccolo”…

Amati (2020)

Amati (2020)

Oggi vorrei parlare di un libro legato all’argomento dei film di cui ho parlato durante questo mese, i rapporti fra uomini e donne. Si tratta del nuovissimo Amati: Piccola Guida Femminile per una Grande Autostima, di Marianna Cimmino.