l’ospedale psichiatrico

Dicono che c’era una volta, un professore di psicologia che il primo anno mostrava ai suoi allievi alcune delle due foto di un vecchio ospedale psichiatrico, ogni anno qualche studente chiedeva come  facevano i dottori per capire che tipo di persone avessero di fronte.

– Bella domanda – disse il professore – usavano la prova della vasca. Portavano la persona nei bagni, riempivano una delle vasche di acqua, e le chiedevano di svuotarla il più velocemente possibile, se volevano con un secchio, con un bicchiere o con un cucchiaio.

– Capisco, quelli sani di mente erano quelli che usavano il secchio, che è molto più capiente del bicchiere e del cucchiaio… – disse lo studente che si sentiva molto sicuro di se stesso.

– Siete tutti d’accordo? – aggiunse l’insegnante – Qualche altra idea? Voi cosa avreste scelto? Qualcuno avrebbe scelto diversamente?

– Io – disse una ragazza in fondo alla classe attirando tutti gli sguardi e qualche risata.

– Cosa avresti scelto? – chiede il professore fiducioso.

– Avrei tolto il tappo. Se è una vasca, si svuota togliendo il tappo, no? – disse e tutte le risatine sparirono, i suoi compagni si guardavano stupiti e quasi si poteva vedere come cambiavano idea.

– Brava, a volte bisogna immaginare fuori dagli schemi e scegliere oltre alle opzioni che ci vengono offerte. Non dimenticate mai di usare la vostra testa e la vostra intuizione insieme a tutte le conoscenze che vi daremo in questi anni e tutte quelle che troverete nei libri che leggerete.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La felicità significa non lamentarsi di quello per cui non c'è niente da fare. Le lamentele sono il rifugio di coloro che non hanno fiducia in se stessi.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

contenitore e contenuto

contenitore e contenuto

Dicono che c’era una volta un uomo molto ricco che chiese al monastero del suo paese una funzione religiosa per conmemorare la morte del padre avvenuta l'anno prima. Disse che, siccome la sua famiglia era notevole e molto generosa, volevano che fosse ufficiata dal...

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Questa settimana, ho letto Gli ordini dell’aiuto di Bert Hellinger. Un libro che  parla dell’aiuto, dal punto di vista sistemico, e delle regole per aiutare con  il metodo delle Costellazioni Familiari e connettendosi con il sistema, con la coscienza collettiva, per integrare gli aspetti e i personaggi ignorati in ogni situazione.

Hereafter (2010)

Hereafter (2010)

Questa settimana ho guardato Hereafter, un film diretto da Clint Eastwood e protagonizzato, tra altri, da un grandioso Matt Damon. Un film sulla vita e la morte, sulla linea sottile che le separa, sulle persone che possono attraversarla, con esperienze premorte o sentendo delle voci dall’altro lato.