l’Isola delle Rose (2020)

17 Dec 20

Questa settimana, mi sono guardata L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, sempre su Netflix, una meravigliosa storia basata su fatti realmente accaduti. Infatti è come la vita, piena di amore, di creatività, di anarchia contro un mondo che non va che finisce male e allo stesso tempo bene.

Racconta la storia di Giorgio Rosa, un ingeniere un po’ matto, incompreso e ribelle che, per conquistare la donna che ama, e che gli dice che non puì stare con lui perchè lui non sa stare al mondo, decide di crearsi un mondo tutto suo, un’isola su una piattaforma al largo delle acque territoriali italiane. La piattaforma artificiale diverrà micronazione il 1º maggio 1968 e sarà demolita nel febbraio del 1969.

Ho amato ogni istante, anche se non conoscevo i personaggi, ho riconosciuto atteggiamenti e situazioni, ho pianto quando i militari hanno distrutto il sogno, e riso quando ho saputo che comunque, è servito a quello che era il suo fine ultimo.

Se non l’avete visto ve lo consiglio, se l’avete visto, ditemi cosa ne pensate, ne sono curiosa.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Per assurdo, meno ti soffermi sull’obiettivo finale e più presto ci arriverai. Se tieni un occhio sempre fisso sulla destinazione, te ne rimane solamente uno per guidarti lungo il viaggio.

 

Aspettando i soccorsi

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.