leggere meglio

Ieri, all’incontro di facciamo pace, come previsto, abbiamo parlato delle proiezioni, di cosa sono, anche con l’aiuto di google, di come funzionano, di come ci fregano e di come possiamo diffenderci perchè non ci rovinino la vita.

Siamo partiti da come si formano, ovvero, cosa proiettiamo. La definizione dice che proiettiamo qualcosa di noi, e molti pensano che vuol dire che proiettiamo “i nostri diffetti”. Ma è molto più complesso. Proiettiamo quello che crediamo, le nostre esperienze pregresse, le nostre paure, le nostre frustrazioni…

Il problema, o la ragione per cui ne abbiamo parlato, è che crediamo di reagire alle situazioni ma in realtà reagiamo alle letture che ci diamo di esse. E, nella lettura, c’entrano più le nostre proiezioni che le situazioni in se.

Partendo da un’analisi sbagliata, rischiamo di peggiorare la situazione, provocando quelle emozioni che in realtà prima non c’erano. L’abbiamo visto con diversi esempi, nell’amicizia, nell’amore, e nel lavoro.

Per evitare questi problemi abbiamo visto come la strategia più efficace sia quella di cercare altre informazioni, oltre alla nostra lettura. Possiamo chiedere alle persone diretta o indirettamente. Ma la cosa più importante è che dobbiamo chiedere con della curiosità neutrale e non solo per cercare prove di quello che crediamo.

E abbiamo parlato di uno strumento, un’altro dei miei acronimi preferiti, di cui avevamo già parlato in passato, l’ARIA, partendo dal fatto che tutte le nostre letture sono più o meno inquinate dalle nostre proiezioni.

C’eravate? vi è piaciuto, fra due settimane ci vediamo di nuovo, vi aspettiamo!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sii scettico, ma impara ad ascoltare. Non credere a te stesso e a nessun altro

Don Miguel RuizDon Miguel RuizIl Quinto Accordo

 

Cambio tutto (2020)

Cambio tutto (2020)

Oggi voglio tornare a parlare di una commedia italiana di quelle che amo, Cambio tutto, con Valentina Lodovini, Neri Marcorè, questa volta su amazon prime. Una donna troppo buona per dire quello che pensa, che arriva alla disperazione e cambia tutto dopo un’incontro con un terapeuta carismatico molto particolare.

la gente non cambia

la gente non cambia

Ci sono persone che pensano che la gente cambia e poi ci sono quelli che pensano che la gente non cambia, seguendo il mio adorato maestro Ái, io credo che hanno ragione entrambi. A volte la gente cambia, altre no. Ma quel che è sicuro è che nessuno può cambiare un’altro.

più facile

più facile

L’altro giorno ho portato la mia cagnolina a sterilizzare. Mia figlia voleva farle avere i cuccioli perciò non l’abbiamo fatto prima. Ma abbiamo deciso di farlo ora. È stato uns stimolo esterno che ha aperto la porta al demone della colpa.