Le dee dentro la donna (1991)

L a settimana scorsa, nel mio gruppo di terapia narrativa, una compagna ha parlato del libro Le donne dentro ogni donna, un libro su archetipi femminili con storie della mitologia greca e di donne reali, famose negli stati uniti.

Con un racconto molto fluido, invita ad ogni donna a identificare la dea o le dee che governano la sua personalità, a decidere quale coltivare e quale tenere a freno, e a sfruttare il potere di questi eterni archetipi per realizzarsi pienamente nella propria vita.

Ogni donna può imparare ad entrare in contatto con i modelli archetipici che la influenzano dall’interno, per poter sfuggire alle implacabili dicotomie che la tengono prigioniera, in un mondo che pretende da noi che siamo di tutto e di più e sempre con un sorriso in bocca.

Ogni dea rappresenta un modo di essere, un insieme di difficoltà e risorse che possiamo imparare a riconoscere e sfruttare:

Ci sono le tre Dee vergini o indipendenti: Artemide, Atena e Estia che rappresentano la capacità della donna di focalizzarsi, da sola, sui propri interessi al di là del giudizio altrui, a seguire i propri sogni, progetti e percorsi spirituali.

Poi ci sono le Dee vulnerabili: Era, Demetra e Persefone che sono più dipendenti e rappresentano il bisogno della donna di trovare il riconoscimento del proprio valore attraverso ruoli più tradizionali come quello di moglie, madre e figlia.

E per finire c’è Afrodite, la Dea dell’amore e della bellezza, che si considera l’archetipo alchemico, perchè rappresenta il potere di trasformazione e di creazione dell’amore.

Se non l’avete letto ve lo consiglio, e non solo alle donne, anche a chiunque abbia a che fare con le donne, leggetelo e ditemi cosa ne pensate, vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Il talento del calabrone (2020)

Il talento del calabrone (2020)

Questa settimana, mi sono guardata Il talento del calabrone, su primevideo, con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, e Anna Foglietta. Una storia un po’ all’americana, ho letto da qualche parte, molto avvincente e con finale a sorpresa.

due piedi

due piedi

La settimana prossima, all'incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, ancora una volta online, il tema sarà la dualità e come gestirla, perchè ci hanno sempre insegnato che dobbiamo fare delle scelte ma a spesso è pìu funzionale trovare...

piccole distrazioni

piccole distrazioni

Da inizio settembre mi sono messa a dieta, sono andata da Manuel Turolla, l’autore del libro Il metabolismo intelligente di cui vi avevo parlato. Tra le altre cose, ho smesso di bere cocacola, anche se era zero e di mangiare qualsiasi cosa tra i pasti.