l’aureola troppo stretta

Dicono che c’era una volta un uomo che aveva un terribile mal di testa che non lo abbandonava un istante. Andò da molti dottori ma nessuno riuscì a capire cosa aveva. Era così disperato che si lasciò convincere di andare da un dottore olistico.

– Dottore, sono anni che mi attanaglia questo mal di testa,  potrebbe darmi qualche cosa per farmelo passare?

– Certamente, – rispose il dottore – ma prima ho bisogno di sapere da lei alcune cose! Mi dica, beve molti liquori?
    – Liquori? – esclamò l’uomo indignato – Non bevo mai quelle robe del diavolo! Mio padre era un ubriacone debole e inutile. Io ho giurato che non l’avrei mai fatto. Io non bevo e mangio sano, no come tutte quelle  persone che trattano il loro corpo come una fogna.

– E fuma? – domandò ancora il dottore.
    – Sta scherzando? Trovo il fumo disgustoso! – replicò l’uomo – Non ho mai toccato il tabacco in vita mia! Non sopporto tutte quelle persone che puzzano come camini. Il fumo fa proprio schifo.

– Ancora una domanda, ha delle storielle sentimentali? – chiese ancora il dottore.
    – Ma, per chi mi prende? – rispose l’uomo – Esco di casa soltanto per andare a lavorare o in chiesa. Vedo tutta quella gente sempre a ridere in compagnia, mi fanno pena.

– Solo un’ultima domanda, – disse il dottore, – questo dolore è come una fitta acuta e lancinante?
    – Esatto! – esclamò l’uomo, – È proprio così, una costante fitta acuta e lancinante! Almeno questo l’ha capito.

– Allora è molto semplice, mio caro signore! – spiegò il dottore, – Il suo problema è che la sua aureola le sta troppo stretta. Non c’è che da allentarla un po’! Viva di più e giudichi di meno, se stesso e gli altri e vedrà che le passa.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

l’arte di pensare chiaro (2014)

l’arte di pensare chiaro (2014)

Oggi voglio parlarvi di nuovo di un libro di Robin Sharma, Il club delle cinque del mattino, un romanzo meraviglioso che parla del tempo che molti sentiamo che non è mai abbastanza, per fare tutto quello che vogliamo e per farlo bene, di dove trovarlo, e di come sfruttarlo al meglio.

l’erba cattiva (2018)

l’erba cattiva (2018)

Anche questa settimana, e sempre per caso su Nextflix, ho visto un film molto simpatico, questa volta con Eddie Murphy, Immagina che, una bellissima storia su uno di quei padri troppo impegnati con il lavoro per prestare attenzione ai figli.

giocatori PRO

giocatori PRO

Ieri, al nostro incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, abbiamo parlato, come promesso, delle diverse parti di noi e di una tecnica per riconoscerle, per integrarle, ma soprattutto abbiamo parlato del perchè stiamo facendo questi incontri, per diventare dei giocatori livello P.R.O. di questo gioco che è la vita.