La quinta essenza (2020)

E questa settimana, in anticipo rispetto al previsto, è uscito il terzo e ultimo libro sulle storie di Leonard Want, La quinta essenza, del mio ammiratissimo Paolo Borzacchiello, in cui svela il più prezioso e profondo dei suoi segreti.

Come accaduto con gli altri due, ci accompagna passo dopo passo alla scoperta di un mondo che è intorno a noi ma che normalmente non vediamo. Ci insegna un sistema di decodifica del reale che può farci diventare ciò che vorremmo essere. Grazie alla storia di Leonard, protagonista che cambia pagina dopo pagina, noi cambiamo con lui. Impariamo a conoscerci e perdonarci.

Questa volta fa un passo in più, come dicevo prima, e si sofferma su qualcosa a cui prima non aveva mai dedicato tanta attenzione, il vero segreto, oltre a capire… il sentire.

Il libro promette che, mentre leggeremo le vicende di uno dei nostri profiler preferiti alle prese con un caso impossibile, come sempre, e da cui dipenderanno le sorti del mondo come lo conosciamo, tanto per cambiare, inizieremo a sperimentare sensazioni diverse.

L’unica cosa da fare, oltre a leggere, è questa, sentire, ascoltare il nostro corpo, le nostre sensazioni senza cercare di spiegarle, nè a noi nè ad altri, e qualcosa cambierà dentro di noi.

Un invito a usare questo superpotere per scegliere e diventare chi vogliamo essere davvero e che creare in questo mondo quello che vogliamo trovare.

 Posso dirvi che mi è piaciuto ancora di più degli altri, che credo che si sia superato. Come sempre, è possibile leggerlo senza aver letto gli altri (La parola magica e Il sesto senso) ma insieme sono un coctail veramente potente. E voi, li avete letto? Vi sono piaciuti? Raccontatemi la vostra esperienza… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ma cosa facciamo, in genere, quando abbiamo un sentimento negativo? "È colpa sua. Deve cambiare". No! Il mondo è a posto. Chi deve cambiare siete voi.

 

Cio che dai ritorna sempre

Cio che dai ritorna sempre

Dicono che c’era una volta un contadino tibetano che bussò alla porta del vicino monastero. Come di prassi, le porte vennero aperte dal monaco responsabile di accogliere le visite. Il contadino senza troppi convenevoli, porse in regalo al giovane monaco alcuni grappoli d’uva.

Guerrieri metropolitani (2015)

Guerrieri metropolitani (2015)

Questa settimana, ho letto Guerrieri metropolitani. Combattere fuori per vincere dentro. La filosofia degli sport da combattimento di Salvatore Brizzi, e mi è piaciuto molto come parla dell’EGO e del qui e ora, di come si possono gestire in ogni situazione.

the manor (2021)

the manor (2021)

Questa settimana ho visto, questa volta su prime video, un film americano molto particolare, The Manor. Un thriller ambientato nei nostri giorni, che mischia momenti di vita normale e reale e una storia paranormale con un finale che non avevo mai visto.