la miniera di diamanti

25 Jan 21

Dicono che c’era una volta un giovane molto povero che aveva un sogno scoprire una miniera di diamanti e diventare molto ricco. Viveva con i suoi genitori molto anziani in un una vecchia casa in mezzo ai campi.

Diceva che quando i genitori, tanto anziani e stanchi di lavorare la terra,  sarebbero mancati avrebbe venduto tutto quello che aveva e avrebbe girato il mondo per trovare la sua miniera di diamanti. E così fu. Vendete tutto quello che potè e parti per scoprire il mondo.

Nei suoi viaggi non trovò nessuna miniera e dopo qualche anno si trovò senza soldi, senza lavoro, e senza amici. Decise di tornare al suo piccolo paese, alle sue radici per chiedere aiuto. Pensò che forse il vicino a cui aveva venduto la casa avrebbe potuto offrirgli un lavoro in quei campi che era riuscito ad evitare a lungo.

Ma quando arrivò, il capanno dove era cresciuto non c’era più. Al suo posto incontrò una bellissima villa con piscina, stupito bussò alla porta e gli aprì un magiordomo, chiese del proprietario e quando lo incontrò non poteva credere quel che vedeva, era veramente quel vicino a cui aveva venduto la terra. Il vicino lo abbracciò e gli chiese di fermarsi a pranzare con lui perchè doveva ringraziarlo.

– Grazie – disse – ti ho cercato in tutti i modi per ringraziarti ma non c’era nessuno che sapessi dove eri finito. Grazie a te sono diventato ricco. Qualche anno fa ho comprato la tua casa per allargare la mia, con mia moglie ci siamo messi a migliorarla partendo dall’orto nel retro.

– Quanto tempo aveva perso mio padre – sospirò il giovane – in quel maledetto orto nel retro. Ogni tanto doveva metterci terra e poi, poco a poco, andava giù e bisognava aggiungerne di nuovo.

– Anche a me successe lo stesso, ma decisi di cambiare strategia e di mettermi a cavare e, e non ci crederai: scoprì una miniera di diamanti.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Nulla al mondo è normale. Tutto ciò che esiste è un frammento del grande enigma.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.