formazione scolastica

28 Jan 17

Per quanto riguarda la formazione tradizionale, negli ultimi vent’anni:

  • mi sono laureata in economia aziendale per l’Università di Siviglia, il secolo scorso, con i voti più alti in gestione delle risorse umane, con un erasmus in Olanda per specializzarmi in marketing e pubblicità e lingue… Poi ho continuato a fare dei corsi in quell’ambito e mi sono specializzata in comunicazione aziendale, technical writing e gestione della qualità (e certificazioni ISO).
  • Poi, siccome c’erano sempre delle lacune che l’economia e le altre scienze aziendali non riuscivano a spiegare ho iniziato a studiare psicologia, ho fatto corsi un po’ in Spagna e un po’ in Italia, di team building, communicazione aziendale, ecc. Poi ho scoperto il life coaching, che ho studiato online con una scuola spagnola, con cui riuscivo a mettere tutto insieme in maniera olistica come ottimizzatrice.
  • E soprattutto la spiritualità, con il corso in miracoli, che per me è stata la quadratura del cerchio, perchè riuscivo a spiegare tutto, e a vedere la realtà in una maggiore interezza. Infatti, partendo dalla premessa che tutto è collegato, si riescono a spiegare molte cose meglio che guardando solo da un punto di vista.
  • I miei ultimi studi sono stati sulla psicobiologia e sulla psicogenealogia, su come funziona la mente e l’universo, da questo punto di vista, soprattutto in Spagna. Ho studiato bioneuroemoción con Enric Corbera, la figura più importante in questo campo in Spagnolo. E ho studiato anche descodificación natural con Rubén García e Álvaro Fernández.
  • Ho approffondito anche gli argomenti di PNL e coaching con Daniele Penna, in Thailandia. Da ognuno ho appreso molto e poi ho tirato le mie conclusioni.

Ho deciso di non voler dedicarmi alla terapia ma ad aiutare le persone con le problematiche più diffuse, dalle frustrazioni alle insoddisfazioni, alle diverse difficoltà relazionali…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

formazione non scolastica

formazione non scolastica

er quanto riguarda la scuola della vita, spesso penso al testo di Coelho "Le cose che ho imparato nella vita", anche se io la racconto un po' diversamente: mi sono specializzata in pazienza, chi l'avrebbe detto!, mia madre spesso mi guarda stranita...

qualche risultato raggiunto

qualche risultato raggiunto

Voglio raccontarvi di alcuni miei “obbiettivi raggiunti”, cose che ho costruito cambiando paradigma e atteggiamento, e che, sicuramente non sono “solo” merito mio, ma che senza il mio cambiamento non sarebbero state possibili.

auguri e buoni propositi

auguri e buoni propositi

Un altro dei ricordi che mi mancano tanto di quando ero bambina è quello degli auguri di buon anno. Oggi giorno si parla solo di buoni propositi, di obbietivi da raggiungere, di sforzi, d’impegno… come se tutto dipendesse da noi, dai nostri desideri e dalla nostra volontà.

Klaus (2019)

Klaus (2019)

Questa settimana voglio parlarvi di un film molto simpatico, Klaus: I segreti del Natale, che racconta la storia di un Santa Klaus in un modo un po’ particolare, una leggenda nata un po’ per caso, pezzo a pezzo, da una serie di situazioni particolari e piccole coincidenze.

Goool! (2013)

Goool! (2013)

Questa settimana, visto che l’Argentina ha vinto il mondiale, ho pensato di rivedere un film argentino di dieci anni fa sul calcio: Goool! una bellissima storia sull’amicizia, sullo spirito di squadra, ma soprattutto sullo sport, in cui, per giocare, servono gli avversari, di cui dicono “è più quel che ci unisce che quel che ci separa”.