Le parole del maestro

Dicono che c’era una volta una mamma con un bambino che non andava bene a scuola. Un giorno il bambino arrivò a casa con una busta del professore e disse “il maestro mi ha dato questa nota per te”

La mamma iniziò a leggere con gli occhi pieni di lacrime: “Suo figlio è un genio, questa scoela è troppo piccola per lui, i nostri metodi sono antiquati e non possiamo aiutare un bambino così diverso perchè devono dedicarsi a tutto il gruppo. Per favore, ci pensi lei stessa della sua formazione”.

E così la madre decise di occuparsi della sua formazione. Era molto irrequieto e si distraeva in continuazione, ma lei fu più forte e riuscì a personalizzare la sua formazione e ad insegnargli a non arrendersi mai.

Il bambino diventò un ragazzo e poi un uomo molto intraprendente, si chiamava Thomas Alva Edison e diventò uno dei più grandi inventori del suo secolo.

Quando la mamma morì, lui tornò nella casa in cui era cresciuto per mettere a posto alcuni documenti e ritrovò la vecchia lettera e ricordò quel giorno, sorrise pensando a quel maestro che aveva visto la sua potenzialità e cambiato la vita.

La sua sorpresa fu tremenda quando capì che la mamma gli aveva mentito tutti quei anni. La lettera diceva ” Suo figlio è malato di mente e non possiamo permettergli di tornare a scuola, per il bene degli altri ragazzi”.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Praticate la gentilezza verso voi stessi e gli altri ogni volta che vi è possibile. Desistete dal bisogno di aver ragione e di vincere e optate invece per essere gentili: ben presto conoscerete la gioia della pace interiore.

Wayne W DyerWayne W DyerInventarsi la vita

 

Cio che dai ritorna sempre

Cio che dai ritorna sempre

Dicono che c’era una volta un contadino tibetano che bussò alla porta del vicino monastero. Come di prassi, le porte vennero aperte dal monaco responsabile di accogliere le visite. Il contadino senza troppi convenevoli, porse in regalo al giovane monaco alcuni grappoli d’uva.

Guerrieri metropolitani (2015)

Guerrieri metropolitani (2015)

Questa settimana, ho letto Guerrieri metropolitani. Combattere fuori per vincere dentro. La filosofia degli sport da combattimento di Salvatore Brizzi, e mi è piaciuto molto come parla dell’EGO e del qui e ora, di come si possono gestire in ogni situazione.

the manor (2021)

the manor (2021)

Questa settimana ho visto, questa volta su prime video, un film americano molto particolare, The Manor. Un thriller ambientato nei nostri giorni, che mischia momenti di vita normale e reale e una storia paranormale con un finale che non avevo mai visto.