La legge dell’attrazione (2008)

01 Jan 21

Uno dei libri di spiritualità più famosi è sicuramente La legge dell’attrazione, di Esther e Jerri Hicks. In cui spiegano come, secondo le parole della loro guida Abraham, ogni evento, voluto o no, si verifichi grazie alla più potente delle Leggi Universali, la Legge dell’Attrazione.

Un libro con tanti detrattori, che dicono che è superficiale e poco scientifico,  come entusiasti discepoli, che dicono di aver capito come funziona questa legge che si basa su alcuni principi semplici ed essenziali, che tutti potremmo mettere in pratica per ogni nostro desiderio:

  • Desiderare: per iniziare bisogna scoprire o riscoprire  l’entusiasmo per ciò che è veramente importante per noi, per quello che vogliamo raggiungere nella nostra vita;
  • Decidere: poi, una volta individuato l’obiettivo, bisogna che siamo pronti a un impegno spirituale profondo con il desiderio;
  • Chiedere: una volta raggiunta la certezza e l’entusiasmo necessari, siamo pronti per chiedere con parole semplici e concise;
  • Credere: poi bisogna credere nel raggiungimento del risultato sia a livello consapevole che a livello inconsapevole, affidarsi all’Universo per i dettagli fuori dalla nostra portata;
  • Lavorare: poi bisogna lavorare per ottenere ciò che vogliamo, ogni giorno, immaginare che è già arrivato e sentirci come se fosse già nostro;
  • Ringraziare: e, in ogni momento, bisogna ricordarsi sempre di ringraziare l’Universo e sentire la gratitudine nel tuo cuore.

Lo avete letto? Cosa ne pensate?… Aspetto i vostri commenti…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Primo accordo: Sii impeccabile con la parola. La parola è potente. Usatela nel modo giusto, usatela per condividere l’amore. Usate la magia bianca con tutti, cominciando da voi stessi.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.