la gente non cambia

Ci sono persone che pensano che la gente cambia e poi ci sono  quelli che pensano che la gente non cambia, seguendo il mio adorato maestro Ái, io credo che hanno ragione entrambi. A volte la gente cambia, altre no. Ma quel che è sicuro è che nessuno può cambiare un’altro.

 Normalmente, sia l’una che l’altra, sono frasi che si dicono per lamentarsi di qualcuno che è cambiato o che non l’ha fatto. Riferite ad un aspetto concreto. In questo caso, spesso, il cambiamento è negativo. La gente cambia, come cambia tutto, crescendo, vivendo, con le esperienze che vive. A a volte può peggiorare, altre può migliorare e altre volte semplicemente diventa sempre più come era prima.

La gente è il risultato del loro passato ma, un tempo, quello che oggi è passato era il loro presente. Molti vanno avanti reagendo sempre nello steso modo alle situazion che ci presenta la vita come parte della nostra vacanza studio. Altri, visto che le situazioni continuano a ripetersi, cambiano di colpo e completamente e fanno l’opposto, a volte anche senza pensare bene alle conseguenze, perchè hanno capito che il modo in cui facevano non funziona. Con questo inizia la loro emancipazione emotiva, ma ancora rimane molto lavoro da fare.

Quando si capisce che negli estremi non ci sono mai le soluzioni, e si diventa consapevoli si può cambiare veramente. Può essere per decisione o per bisogno. Ma, sicuramente, in ogni caso, è qualcosa che possiamo scegliere. Ognuno di noi può scegliere di cambiare nel momento in cui non è felice ma non ha senso aspettare che cambi un’altro per le ragioni o nel momento in cui lo consideriamo giusto noi. Come non ha senso che altri pretendano che noi facciamo dei cambiamenti quando e perchè loro credono sarebbe meglio.

 La scelta è sempre parte del percorso di ognuno e va fatta in funzione di esso. Se dobbiamo avere a che fare con qualcuno che fa le cose in un modo che non ci piace, possiamo fargli vedere come ci piacerebbe che facesse. Poi lui o lei può scegliere se accettare o meno e noi possiamo scegliere quanto avere a che fare con quella persona.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nulla al mondo è normale. Tutto ciò che esiste è un frammento del grande enigma.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

l’arte di pensare chiaro (2014)

l’arte di pensare chiaro (2014)

Oggi voglio parlarvi di nuovo di un libro di Robin Sharma, Il club delle cinque del mattino, un romanzo meraviglioso che parla del tempo che molti sentiamo che non è mai abbastanza, per fare tutto quello che vogliamo e per farlo bene, di dove trovarlo, e di come sfruttarlo al meglio.

l’erba cattiva (2018)

l’erba cattiva (2018)

Anche questa settimana, e sempre per caso su Nextflix, ho visto un film francese molto simpatico, L’erba cattiva, una riflessione molto carina su come possiamo superare le difficoltà, per grosse che esse siano, con l’aiuto di qualcuno che non ha i nostri stessi problemi, anche se ha degli altri.

giocatori PRO

giocatori PRO

Ieri, al nostro incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, abbiamo parlato, come promesso, delle diverse parti di noi e di una tecnica per riconoscerle, per integrarle, ma soprattutto abbiamo parlato del perchè stiamo facendo questi incontri, per diventare dei giocatori livello P.R.O. di questo gioco che è la vita.

l’università del traffico

l’università del traffico

La settimana scorsa, in un corso di abbondanza, per la prima volta ho sentito parlare dell’università del traffico, si diceva che era la soluzione migliore per prepararci quando si vuole cambiare la propria vita, soprattutto per il suo prezzo contenuto sia in denaro che in tempo.