la gente non cambia

15 Jul 20

Ci sono persone che pensano che la gente cambia e poi ci sono  quelli che pensano che la gente non cambia, seguendo il mio adorato maestro Ái, io credo che hanno ragione entrambi. A volte la gente cambia, altre no. Ma quel che è sicuro è che nessuno può cambiare un’altro.

 Normalmente, sia l’una che l’altra, sono frasi che si dicono per lamentarsi di qualcuno che è cambiato o che non l’ha fatto. Riferite ad un aspetto concreto. In questo caso, spesso, il cambiamento è negativo. La gente cambia, come cambia tutto, crescendo, vivendo, con le esperienze che vive. A a volte può peggiorare, altre può migliorare e altre volte semplicemente diventa sempre più come era prima.

La gente è il risultato del loro passato ma, un tempo, quello che oggi è passato era il loro presente. Molti vanno avanti reagendo sempre nello steso modo alle situazion che ci presenta la vita come parte della nostra vacanza studio. Altri, visto che le situazioni continuano a ripetersi, cambiano di colpo e completamente e fanno l’opposto, a volte anche senza pensare bene alle conseguenze, perchè hanno capito che il modo in cui facevano non funziona. Con questo inizia la loro emancipazione emotiva, ma ancora rimane molto lavoro da fare.

Quando si capisce che negli estremi non ci sono mai le soluzioni, e si diventa consapevoli si può cambiare veramente. Può essere per decisione o per bisogno. Ma, sicuramente, in ogni caso, è qualcosa che possiamo scegliere. Ognuno di noi può scegliere di cambiare nel momento in cui non è felice ma non ha senso aspettare che cambi un’altro per le ragioni o nel momento in cui lo consideriamo giusto noi. Come non ha senso che altri pretendano che noi facciamo dei cambiamenti quando e perchè loro credono sarebbe meglio.

 La scelta è sempre parte del percorso di ognuno e va fatta in funzione di esso. Se dobbiamo avere a che fare con qualcuno che fa le cose in un modo che non ci piace, possiamo fargli vedere come ci piacerebbe che facesse. Poi lui o lei può scegliere se accettare o meno e noi possiamo scegliere quanto avere a che fare con quella persona.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Aver bisogno di essere approvato è come dire: vale più il tuo concetto su di me dell'opinione che ho di me stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Aspettando i soccorsi

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.

Letargo

Letargo

Per me l’inizio di quest’anno è stato difficile, sono stata male fisicamente, prima con una pesante influenza e poi con quella che sembrava una intossicazione alimentare, non ho avuto febbre ma sono stata la maggior parte del tempo a letto.