Jexi (2019)

Eanche oggi una commedia di quelle che adoro, questa volta americana, Jexi, con Adam Devine e Alexandra Shipp, anche questo su amazon prime. Un ragazzo, già esageratamente dipendente dal suo cellulare, si trova ad interfacciarsi con un nuovo sistema operativo chiamato Jexi.

Il film racconta la storia di Phil, bambino cresciuto a giocare con i cellulari ancora prima che fossero smartphone, completamente attaccato e dipendente. Fino a quando il cellulare muore e deve cambiarlo, e quello nuovo a un asistente particolare Jexi,decisa a cambiargli la vita, un po’ come in Yes man.

Come era d’aspettare, quando il cellulare lo obbliga a uscire dalla sua vita senza interazioni umane tutto migliora, anche se ci sarà una svolta e non tutto anndrà sempre liscio, ma oggi non voglio fare spoiler. Vi dico solo che ho amato ogni fotogramma fino alla fine.

p.s. non ho trovato un trailer in italiano, vi lascio quello inglese. 

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Quando due persone s’incontrano, e una sta a testa in giù, non è così semplice stabilire chi dei due sta nel verso giusto.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Prendi in mano la tua vita (2020)

Prendi in mano la tua vita (2020)

Questa settimana mi è caduto tra le mani un libro di Ettore Amato, Prendi in mano la tua vita: 11 passi per realizzare i tuoi sogni. Mi è piaciuto veramente tanto, è un bel rissunto di tante strategie e tecniche, frutto del suo lavoro, raccontato in maniera molto semplice e pieni di esercizi pratici.

Momenti di trascurabile felicità (2019)

Momenti di trascurabile felicità (2019)

Questa settimana, per caso su Nextflix, ho visto un bellissimo film italiano, Momenti di trascurabile felicità, diretto da Daniele Luchetti, con Pif e Thony, basato sull’omonimo libro di Francesco Piccolo sulla vita e la morte, sulle scelte che facciamo quando pensiamo di vivere per sempre.

due domande

due domande

Ieri, al nostro incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, abbiamo parlato di potere, di quelle cose che vorremmo fare ma non facciamo, perchè crediamo di non potere o di non dovere fare.