Il professore e il pazzo (2019)

Per questa settimana voglio parlarvi di un film meraviglioso che ho amato molto, Il professore e il pazzo, con due fantastici Mel Gibson e Sean Penn, che racconta la storia della nascita dell’Oxford English Dictionary a cura del professore James Murray e di un uomo ossessivo, traumatizzato dagli orrori della guerra.

Il “professore“, che non aveva una laurea, era figlio di un sarto e autodidatta ma convince i veri professori di Oxford a dargli l’inca-rico del dizionario che fino ad allora non si era riusciti a costruire con un’idea nuova, quella di coinvolgere volontari. E ha contro molti eruditi con titoli e contatti molto in alto.

Un “pazzo” che era un uomo di cultura, medico chirurgo, in un manicomio per aver ucciso un uomo in preda al delirio, sconvolto  dagli orrori della guerra e dal più accanito dei nemici: se stesso, il suo senso di colpa. In manoad un sistema penitenziario psichiatrico della fine del ottocento, che prevedono anche metodi molto violenti, come indurlo al vomito o altre vessazioni.

 I due avevano in comune l’amore per le parole come codice in grado di raccontare qualsiasi evento, bello o brutto, sentimenti, situazioni, in una lingua che si parla in tutto il mondo. E anche l’amore per i libri, come amici fedeli e come rifugio per le storie e per le mozioni che, in questo modo possono viaggiare nel tempo e nello spazio.

E lottano contro tutto e contro tutti, persino contro se stessi, fino a fare realtà un miracolo.

L’avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Amati (2020)

Amati (2020)

Oggi vorrei parlare di un libro legato all’argomento dei film di cui ho parlato durante questo mese, i rapporti fra uomini e donne. Si tratta del nuovissimo Amati: Piccola Guida Femminile per una Grande Autostima, di Marianna Cimmino.

Think like a man (2012)

Think like a man (2012)

Per finire l’argomento sulle differenze tra uomini e donne, oggi vi parlerò di un’altro film che ho visto su Netflix, Think like a man, che prende titolo da un libro, scritto da un uomo, per le donne, in cui descrive una serie di tipologie di uomini, e le strategie utili per poter conquistarli…

proteggersi o non proteggersi

proteggersi o non proteggersi

La settimana prossima, all’incontro del mese di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, continueremo il nostro percorso per smontare fake news, falsi miti e falsi bisogni” e parleremo in maniera più personalizzata di protezione e sicurezza.

la libertà di espressione

la libertà di espressione

In questi ultimi anni di boom dei social media, molti dicono che con questi mezzi l’intelligenza è diminuita, altri che era già bassa ma non lo si vedeva. Ognuno può dire la sua e arrivare a migliaia di persone, dai politici all’ultimo arrivato come la signora di “non c’è coviddi”.