il potere della mente

18 Apr 22

Dicono che c’era uno scienziato che voleva provare una teoria sul potere della mente, aveva bisogno di un voluntario che arrivasse fino alle ultime conseguenze ma era consapevole che era una prova crudele. Alla fine lo trovò, era un condannato a morte che doveva essere giustiziato sulla sedia elettrica.

Lo scienziato propose al condannato una scelta, poteva andare incontro alla sedia elettrica, come previsto, o scegliere una morte più dolce e indolore. Se sceglieva di partecipare alla ricerca, gli avrebbe fatto un piccolo corte nel polso, per farla gocciolare lentamente fino all’ultima goccia. Non gli avrebbe salvato la vita ma non si sarebbe accorto di niente, si sarebbe addormentato, e quando il sangue fosse finito, non si sarebbe svegliato più.

 Il condannato accettò perchè morire in questo modo sembrava preferibile alla sedia elettrica e iniziarono con la precedura. Lo sdraiarono in una barella e lo legarono perchè non potesse muoversi. Gli fecero un taglio nel polso, molto superficiale, e misero per terra un vasoietto di metallo nel quale cadevano gocce da una sacca regolabile con una valvola per fargli sentire il rumore.

 Il condannato sentiva il rumore delle gocce sul vasoio e credeva fosse il suo sangue. Lo scienziato, senza che il condannato lo sapesse, chiudeva la valvola un po’ alla volta, e lui, sentendo che il flusso si andava affievolendo, iniziò a perdere colore, il suo ritmo cardiaco si accelerò, e faticava persino a respirare.

 Fino a quando lo scienziato chiuse completamente la valvola e il condannato ebbe un infarto e morì. Così lo scienziato riuscì a provare il potere della mente sul corpo, che ubbidisce ai comandi, ai pensieri, alle credenze, che siano positive o negative, agendo sia sulla psiche che sull’organismo.

 Ogni volta che pensiamo che risuciremo in qualcosa, ogni volta che pensiamo che non riusciremo, ogni volta che ci sentiamo troppo piccoli, ogni volta che ci sentiamo in grado di fare dei cambiamenti, il nostro corpo farà di tutto perchè questi pensieri diventino realtà.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Praticate la gentilezza verso voi stessi e gli altri ogni volta che vi è possibile. Desistete dal bisogno di aver ragione e di vincere e optate invece per essere gentili: ben presto conoscerete la gioia della pace interiore.

Wayne W DyerWayne W DyerInventarsi la vita

 

auguri e buoni propositi

auguri e buoni propositi

Un altro dei ricordi che mi mancano tanto di quando ero bambina è quello degli auguri di buon anno. Oggi giorno si parla solo di buoni propositi, di obbietivi da raggiungere, di sforzi, d’impegno… come se tutto dipendesse da noi, dai nostri desideri e dalla nostra volontà.

Klaus (2019)

Klaus (2019)

Questa settimana voglio parlarvi di un film molto simpatico, Klaus: I segreti del Natale, che racconta la storia di un Santa Klaus in un modo un po’ particolare, una leggenda nata un po’ per caso, pezzo a pezzo, da una serie di situazioni particolari e piccole coincidenze.

Goool! (2013)

Goool! (2013)

Questa settimana, visto che l’Argentina ha vinto il mondiale, ho pensato di rivedere un film argentino di dieci anni fa sul calcio: Goool! una bellissima storia sull’amicizia, sullo spirito di squadra, ma soprattutto sullo sport, in cui, per giocare, servono gli avversari, di cui dicono “è più quel che ci unisce che quel che ci separa”.