il pacco di biscotti

Dicono che c’era una volta una giovane che stava aspettando il suo volo nella sala d’attesa di un grande aeroporto. Siccome avrebbe dovuto aspettare per molto tempo, comprò un libro e un pacchetto di biscotti per ammazzare il tempo, e andò a sedersi nella sala VIP per stare più tranquilla

Accanto a lei c’era la sedia con i biscotti e dall’altro lato due signori che parlavano. Quando lei prese il primo biscotto, anche l’uomo ne prese uno, lei si sentì indignata ma non disse nulla e tornò a leggere il suo libro. Tra lei e lei pensò: “Ma tu guarda che gente, se solo avessi un po’ più di coraggio gli avrei già dato un pugno.”

Così ogni volta che lei prendeva un biscotto, l’uomo accanto a lei, senza fare un minimo cenno, ne prendeva uno anche lui. E andò avanti fino a che non rimase solo un biscotto. A quel punto la donna pensò: “Ah, adesso voglio proprio vedere cosa fa quando saranno finiti tutti!”

L’uomo prese l’ultimo biscotto prima di lei, lo divise e le offrì la metà con un sorriso. Ma lei non lo prese, pensò “Ah, questo è troppo.” e cominciò a sbuffare indignata. Si prese le sue cose, il libro e la sua borsa e si incamminò verso l’uscita della sala d’attesa.

Solo sull’aereo si sentì un po’ meglio, la rabbia era passata, e aprì la borsa per riprendere il libro quando… nel tirarlo fuori vide che il pacchetto di biscotti era ancora tutto intero nel suo interno.

Sentì tanta vergogna e capì solo allora che il pacchetto di biscotti che aveva mangiato era di quell’uomo seduto accanto a lei che generosamente aveva diviso i suoi biscotti con lei senza sentirsi indignato, nervoso o superiore, al contrario di lei che aveva sbuffato e addirittura si sentiva ferita nell’orgoglio.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nulla al mondo è normale. Tutto ciò che esiste è un frammento del grande enigma.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

andata e ritorno

andata e ritorno

Ieri sera, al nostro incontro online di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, come promesso, abbiamo parlato della dualità e di come gestirla, e abbiamo parlato di come si può appliccare il concetto al doppio percorso della scuola della vita.

l’aureola troppo stretta

l’aureola troppo stretta

Dicono che c’era una volta un saggio insegnante di filosofia, ammirato da tutti i suoi allievi perchè non insegnava solo la storia dei filosofi, ma anche a pensare. Un giorno, quando arrivò in classe i ragazzi erano particolarmente agitati per una frase letta nel bigliettino di un biscotto della fortuna.

Il talento del calabrone (2020)

Il talento del calabrone (2020)

Questa settimana, mi sono guardata Il talento del calabrone, su primevideo, con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, e Anna Foglietta. Una storia un po’ all’americana, ho letto da qualche parte, molto avvincente e con finale a sorpresa.