Il drago dei desideri (2021)

Questa settimana mi sono guardata un cartone animato su Netflix, Il drago dei desideri, una bellissima storia con un drago dei desideri, una particolare versione cinese del solito genio della lampada che concede tre desideri, ma che aiuta anche il giovane che la trova a capire cosa desidera.

La lampada, in questo caso è una teiera, viene trovata da un ragazzino molto povero, che vive in un piccolo sobborgo e che continua a pensare alla sua amica d’infanzia, con cui si era promesso di rimanere migliori amici per sempre, ma che era stata portata via dal padre per darle una vita migliore.

Se non l’avete visto, ve lo consiglio, è un invito molto tenero e carino a riflettere sulle propie priorità, il denaro, l’amicizia, il lavoro, i soldi, e ha una bella storia sul passato del drago dei desideri e su come sia diventato quello che è.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Se prendete la vostra felicità e la mettete nelle mani di un'altra persona, prima o poi quella persona la distruggerà.

 

contenitore e contenuto

contenitore e contenuto

Dicono che c’era una volta un uomo molto ricco che chiese al monastero del suo paese una funzione religiosa per conmemorare la morte del padre avvenuta l'anno prima. Disse che, siccome la sua famiglia era notevole e molto generosa, volevano che fosse ufficiata dal...

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Questa settimana, ho letto Gli ordini dell’aiuto di Bert Hellinger. Un libro che  parla dell’aiuto, dal punto di vista sistemico, e delle regole per aiutare con  il metodo delle Costellazioni Familiari e connettendosi con il sistema, con la coscienza collettiva, per integrare gli aspetti e i personaggi ignorati in ogni situazione.

Hereafter (2010)

Hereafter (2010)

Questa settimana ho guardato Hereafter, un film diretto da Clint Eastwood e protagonizzato, tra altri, da un grandioso Matt Damon. Un film sulla vita e la morte, sulla linea sottile che le separa, sulle persone che possono attraversarla, con esperienze premorte o sentendo delle voci dall’altro lato.