Il drago dei desideri (2021)

Questa settimana mi sono guardata un cartone animato su Netflix, Il drago dei desideri, una bellissima storia con un drago dei desideri, una particolare versione cinese del solito genio della lampada che concede tre desideri, ma che aiuta anche il giovane che la trova a capire cosa desidera.

La lampada, in questo caso è una teiera, viene trovata da un ragazzino molto povero, che vive in un piccolo sobborgo e che continua a pensare alla sua amica d’infanzia, con cui si era promesso di rimanere migliori amici per sempre, ma che era stata portata via dal padre per darle una vita migliore.

Se non l’avete visto, ve lo consiglio, è un invito molto tenero e carino a riflettere sulle propie priorità, il denaro, l’amicizia, il lavoro, i soldi, e ha una bella storia sul passato del drago dei desideri e su come sia diventato quello che è.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Una risposta non merita mai un inchino: per quanto intelligente e giusta ci possa sembrare, non dobbiamo mai inchinarci a una risposta.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Tu puoi cambiare la tua vita (2018)

Tu puoi cambiare la tua vita (2018)

Anche questa settimana mi sono letta un libro di Emmet Fox, meraviglioso, Tu puoi cambiare la tua vita. Un libro sulla preghiera scientifica come soluzione a tutti problemi della vita, come una forma di chiedere aiuto a qualcuno più potente e più utile.

10 regole per fare innamorare (2012)

10 regole per fare innamorare (2012)

Questa settimana mi sono guardata, sempre su Netflix, un’altra commedia francese sui problemi delle famiglie di oggi giorno, sulle pressioni a cui ci sottopone la società, sempre più esigente soprattutto con le apparenze: Guida alla famiglia perfetta.

il momento giusto

il momento giusto

Dicono che c’era una volta un professore universitario molto amato per la comprensione che dimostrava, non solo della sua materia, ma anche del mondo in cui viviamo, che un giorno vide arrivare tardi in classe uno dei suoi allievi preferiti. Era in ritardo e si vedeva che si sentiva in colpa.