il demone della rabbia

In questi post dedicati ai demoni abbiamo già parlato del demone della colpa, e di quello della paura, oggi voglio parlarvi di quello della rabbia, un’altro demone molto potente che ci porta a fare cose di cui poi ci pentiamo, così da attrarre gli altri due.

Il demone della rabbia è quello che scatta più in fretta, non ci fa pensare è che non pensa, non ascolta ragioni, non osserva e non vuole approfondire. Infatti, spesso, ci porta a prendercela con le persone sbagliate o per i motivi sbagliati.

É quello che porta molti a fare la guerra dei poveri, a lottare con chi abbiamo vicino invece di trovare le cause più profonde. É quello che ci fa concentrare sulle differenze e non vedere quel che ci accomuna, per molto che possa essere.

É un demone che cerca la causa dei nostri mali all’esterno, può allearsi con quello della colpa, altre con quello della paura, e altre volte anche con entrambi.

Il fatto é che molte istituzioni lo usano per mantenere lo status quo, per mantenere le persone al proprio posto, usano le armi di distrazioni di massa per disinformarci, per lanciarci delle esche che tirino fuori tutta la nostra irrazionalità, per dividerci, alcuni per attaccarle e altri per difenderle.

La cosa più terribile della rabbia è la sua capacità di difondersi, con la sua irrazionalità, è molto contaggiosa e si rinforza nella forza del gruppo, del branco, in cui si nasconde la sua responsabilità.

Il mio invito possitivo di oggi è quello di cercare oltre la superficie, con molta calma, fino a  trovare le cose che abbiamo in comune, e delle soluzioni che non prevedano mosse disperate di cui potremmo pentirci. Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

Difficile

Difficile

Dicono che c’era una volta una donna molto saggia. Tutti quelli che la conoscevano andavano a chiederle consiglio e non c’era nulla che non potesse risolvere con i suoi metodi. Una volta arrivò una donna molto giovane che chiedeva aiuto perchè la sua vita era troppo difficile.

Il manuale di Ornitorianna (2020)

Il manuale di Ornitorianna (2020)

L ‘altro giorno, girando su youtube sono iinciampata nel video del TEDx di Marianna Zanatta, in cui parla del suo metodo e di questo libro, Il Manuale di Ornitorianna (che se ne frega e fa): Spunti e appunti per provare ad ascoltare se stessi e vivere (più) felici, e l’ho adorato.