il demone della rabbia

In questi post dedicati ai demoni abbiamo già parlato del demone della colpa, e di quello della paura, oggi voglio parlarvi di quello della rabbia, un’altro demone molto potente che ci porta a fare cose di cui poi ci pentiamo, così da attrarre gli altri due.

Il demone della rabbia è quello che scatta più in fretta, non ci fa pensare è che non pensa, non ascolta ragioni, non osserva e non vuole approfondire. Infatti, spesso, ci porta a prendercela con le persone sbagliate o per i motivi sbagliati.

É quello che porta molti a fare la guerra dei poveri, a lottare con chi abbiamo vicino invece di trovare le cause più profonde. É quello che ci fa concentrare sulle differenze e non vedere quel che ci accomuna, per molto che possa essere.

É un demone che cerca la causa dei nostri mali all’esterno, può allearsi con quello della colpa, altre con quello della paura, e altre volte anche con entrambi.

Il fatto é che molte istituzioni lo usano per mantenere lo status quo, per mantenere le persone al proprio posto, usano le armi di distrazioni di massa per disinformarci, per lanciarci delle esche che tirino fuori tutta la nostra irrazionalità, per dividerci, alcuni per attaccarle e altri per difenderle.

La cosa più terribile della rabbia è la sua capacità di difondersi, con la sua irrazionalità, è molto contaggiosa e si rinforza nella forza del gruppo, del branco, in cui si nasconde la sua responsabilità.

Il mio invito possitivo di oggi è quello di cercare oltre la superficie, con molta calma, fino a  trovare le cose che abbiamo in comune, e delle soluzioni che non prevedano mosse disperate di cui potremmo pentirci. Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Se Dio vuole (2015)

Se Dio vuole (2015)

Ieri mi sono divertita da impazzire con Se Dio vuole con due attori meravigliosi Marco Giallini e Alessandro Gassmann. Un film tanto simpatico quanto realistico sulla chiesa, sulla fede, la fiducia e la speranza.

di regole ed eccezioni

di regole ed eccezioni

Spesso molti confondono il mio ottimismo con ingenuità. Io non sono d’accordo, infatti abbiamo già parlato più volte di quanto il mio concetto di pensiero possitivo (con due esse) sia più che altro un esercizio di realismo ottimista o di ottimismo realistico, come preferite.

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.