Il club delle cinque del mattino (2019)

Oggi voglio parlarvi di nuovo di un libro di Robin Sharma, Il club delle cinque del mattino, un romanzo meraviglioso che parla del tempo che molti sentiamo che non è mai abbastanza, per fare tutto quello che vogliamo e per farlo bene, di dove trovarlo, e di come sfruttarlo al meglio.

Un po’ come Il monaco che vendette la sua ferrari, e Il leader che non aveva titoli, racconta la storia di due personaggi, una giovane imprenditrice e un eccentrico pittore, che incontrano ad un evento di un grande coach, uno stravagante e simpatico miliardario che li guiderà in un percorso di crescita individuale.

La più grande differenza con i prcedenti è che le spiegazioni che negli altri libri erano soltanto racconti di vita, storie empiriche e personali, invece, in questo sono anche aiutate da centinaia di citazioni di personaggi di tutti i tipi e di spiegazioni scientifiche su come funziona la neuropsicologia.

La filosofia del club delle cinque del mattino si può riassumere in pochi concetti chiavi:

  • la vita che viviamo è qualcosa che creiamo noi stessi, perciò, se vuoi avere risultati migliori in qualsiasi aspetto della tua vita, devi allenarti, per diventare un miglior creatore, il talento non è sempre la chiave del successo;
  • se vuoi ottenere risultati di un certo tipo, devi concentrarti e devi lavorare solo per quell’obbiettivo, senza perdere tempo con tutte le distrazioni, soprattutto digitali, che ci tentano ad uscire dalla nostra strada;
  • se vuoi che la vita ti dia tutto quello che vuoi, devi sposarla, devi impegnarti, e non smettere, non arrenderti davanti alle difficoltà, anzi, sfruttarle per imparare e renderti più forte e più capace.

In poche parole, è un libro semplice da leggere, pieno di citazioni e consigli pratici per migliorare la propria vita, che si possono anche personalizzare e modificare se uno non ha voglia di svegliarsi alle cinque del mattino.

L’avete letto? Cosa ne pensate?… Aspetto i vostri commenti…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1) Il maggior freno al cambiamento è in noi stessi...
2) Le cose non migliorano se non cambi te stesso...
3) C’è sempre nuovo formaggio là fuori, che tu ci creda o no...

 

Modelli di famiglia (2001)

Modelli di famiglia (2001)

Questa settimana, ho letto di nuovo un libro di Giorgio Nardone, Modelli di famiglia, un libro meraviglioso sui rapporti all’interno delle famiglie e sui loro sviluppo e come condiziona la vita di ogni uomo, di ogni donna, dei genitori, e dei figli, sia all’interno della famiglia che all’esterno nei rapporti con gli altri.

i minatori

i minatori

Dicono che c’era una volta un maestro molto amato dai bambini per le sue spiegazioni e per i suoi esempi, spesso preferivano ascoltare le sue storie anche durante la ricreazione, invece di giocare a pallone. Un giorno i bimbi parlavano di potere e gli chiesero chi erano le persone più potenti in assoluto.

Basta dirlo (2021)

Basta dirlo (2021)

Anche questa settimana, ho letto un libro di Wayne Dyer,  questa volta è stato un libro di cui avevo visto un documentario perchè hanno fatto anche il DVD: Il cambiamento. Dall’ambizione al senso della vita. Viaggio spirituale alla ricerca dello scopo dell’esistenza.

Croce e delizia

Croce e delizia

Q
uesta settimana ho dovuto fare un po’ di riposo e ho trovato il tempo per vedere un film che avevo in lista da qualche anno perchè troppo lungo, Interstellar con Matthew McConaughey. E, anche se è un po’ lento mi ha toccato nel profondo è proprio piaciuto moltissimo il finale.