i tre livelli del sè

23 Nov 20

Dicono che c’era una volta un saggio insegnante di filosofia, ammirato da tutti i suoi allievi perchè non insegnava solo la storia dei filosofi, ma anche a pensare. Un giorno, quando arrivò in classe i ragazzi erano particolarmente agitati per una frase letta nel bigliettino di un biscotto della fortuna.

– Prof – disse quello che aveva trovato il bigliettino – è vero che l’anima è la forma più alta di sè?
    – Direi di si, ma probabilmente il significato è diverso di quello che avete capito. Partiamo dal fatto che, per la scuola che potrebbe insegnare quella frase, i livelli sarebbero tre. Vediamo, secondo voi, quale sarebbe il livello più basso? – disse per incitare le loro giovani menti.

– Il corpo – dissero in coro, quasi tutti.
    – Bravi, el il secondo, quello appena superiore? – chiese poi il professore annuendo sorridente.

– La mente? – dissero alcuni, sempre all’unisono ma con l’intonazione da domanda.
    – Bene, – disse incoraggiante per chi aveva parlato e rassicurante con chi preferiva ascoltare – il terzo abbiamo già detto che è l’anima. Ora arriviamo alla domanda più importante. Secondo voi, cosa vuol dire “il più alto”? Non rispondete troppo in fretta, pensateci bene.

– Vuol dire il migliore, il più importante, no? – disse il ragazzo che aveva iniziato il discorso.
    – Ecco, non credo che sia questo il senso, ma grazie di aver condiviso con noi il tuo pensiero. – Disse il professore con un suono e un gesto che aveva imparato da un film di Robin Williams – In realtà, i livelli sono solo diversi, non si possono comparare. Non possiamo dire quale sia il più importante tra il corpo, la mente e l’anima, ognuno è ad un livello diverso e può interaggire con le cose che si trovano a quel livello. Mi seguite?

– Per vivere al meglio dobbiamo imparare ad usarli bene e allenarli tutti e tre. Per esempio, non possiamo mangiare con la mente e, senza cibarci, il gioco è finito. E non possiamo neanche comprendere o accettare i nostri ricordi con il corpo, infatti, quando si prende lui questa responsabilità ci fa ammalare. Per finire, non possiamo avere la prospettiva più elevata senza l’anima. Possiamo dire che l’anima è il più elevato o il più profondo dei livelli, ma non che sia il più importante.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Qualunque cosa ti capiti nella vita, tu solo hai la facoltà di decidere come reagire. Se ti abitui a cercare in ogni situazione il lato positivo, la qualità della tua vita sarà più elevata e più ricca. Questa è una delle leggi più importanti della natura

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.