I ponti di Madison County (1995)

In questi giorni, cercando qualcosa da guardare su Netflix ho visto che stavano dando I ponti di Madison County, uno dei miei film preferiti con Clint Eastwood e Meryl Streep, una delle più belle storie d’amore che io abbia mai visto.

Racconta la storia di una donna, dei suoi due amori e della sua scelta. Uno è un amore per un uomo, casuale, profondo, intenso,  sconvolgente, ritagliato su misura. L’altro è quello tradizionale, con un marito e due figli, con delle regole ferree a cui bisogna adattarsi e che non tiene conto di chi sei o cosa vuoi.

Quello che più mi era piaciuto era la forma in cui si presenta la storia, a posteriori, raccontata nei diari della donna ritrovati dai figli dopo la sua morte, quando i loro giudizi non possono più farle del male.

p.s. non ho trovato il trailer in italiano perciò vi lascio la scena della pioggia che credo sia meravigliosa.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Un amico straordinario (2019)

Un amico straordinario (2019)

La settimana scorsa, mentre cercavo il trailer di Big ho trovato questo film di Tom Hanks che mi era sfuggito quando era uscito: Un amico straordinario, un film che racconta una storia vera, la storia di Fred Rogers, personaggio televisivo amato dai bambini negli Stati Uniti.

cavalcare la tigre

cavalcare la tigre

La settimana scorsa abbiamo parlato della terapia narrativa come un modo di viaggiare nel tempo ma, forse sarebbe più accurato ancora parlare di questi esercizi come di viaggi nella nostra immaginazione.

i nostri maestri

i nostri maestri

Ieri, durante la cena, mi sono riferita a una persona come ad uno dei miei “maestri” e mia figlia mi ha detto qualcosa tipo “non credo che tu possa imparare molto da certe persone, non vorrei che diventassi come loro”. Il commento mi ha fatto sorridere e mi ha ispirato questo post su cosa intendo con la parola maestro.