I ponti di Madison County (1995)

In questi giorni, cercando qualcosa da guardare su Netflix ho visto che stavano dando I ponti di Madison County, uno dei miei film preferiti con Clint Eastwood e Meryl Streep, una delle più belle storie d’amore che io abbia mai visto.

Racconta la storia di una donna, dei suoi due amori e della sua scelta. Uno è un amore per un uomo, casuale, profondo, intenso,  sconvolgente, ritagliato su misura. L’altro è quello tradizionale, con un marito e due figli, con delle regole ferree a cui bisogna adattarsi e che non tiene conto di chi sei o cosa vuoi.

Quello che più mi era piaciuto era la forma in cui si presenta la storia, a posteriori, raccontata nei diari della donna ritrovati dai figli dopo la sua morte, quando i loro giudizi non possono più farle del male.

p.s. non ho trovato il trailer in italiano perciò vi lascio la scena della pioggia che credo sia meravigliosa.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Se devi scegliere tra avere ragione o essere gentile, scegli sempre di essere gentile.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. Dyeril mio sacro destino

 

l’arte di pensare chiaro (2014)

l’arte di pensare chiaro (2014)

Oggi voglio parlarvi di nuovo di un libro di Robin Sharma, Il club delle cinque del mattino, un romanzo meraviglioso che parla del tempo che molti sentiamo che non è mai abbastanza, per fare tutto quello che vogliamo e per farlo bene, di dove trovarlo, e di come sfruttarlo al meglio.

l’erba cattiva (2018)

l’erba cattiva (2018)

Anche questa settimana, e sempre per caso su Nextflix, ho visto un film molto simpatico, questa volta con Eddie Murphy, Immagina che, una bellissima storia su uno di quei padri troppo impegnati con il lavoro per prestare attenzione ai figli.

giocatori PRO

giocatori PRO

Ieri, al nostro incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, abbiamo parlato, come promesso, delle diverse parti di noi e di una tecnica per riconoscerle, per integrarle, ma soprattutto abbiamo parlato del perchè stiamo facendo questi incontri, per diventare dei giocatori livello P.R.O. di questo gioco che è la vita.