i minatori

20 Sep 21

Dicono che c’era una volta un maestro molto amato dai bambini per le sue spiegazioni e per i suoi esempi, spesso preferivano ascoltare le sue storie anche durante la ricreazione, invece di giocare a pallone. Un giorno i bimbi parlavano di potere e gli chiesero chi erano le persone più potenti in assoluto.

– In realtà, cari miei ragazzi, il potere è qualcosa di relativo, sapete cosa vuol dire questa parola?- disse, e si fermò vedendo gli sguardi stupiti dei ragazzi – ve lo spiegherò con una storia: C’èra una volta un uomo molto povero, quasi uno schiavo, che lavorava tutto il giorno in una miniera a cielo aperto, era contento di non avere nessun potere, e guardava con invidia al patrone che passava nel suo cavallo per controllare che stessero lavorando bene.

– Allora, i signori sono i più potenti! – disse uno dei bambini e aggiunse con un sorriso malizioso – vedete? ve l’avevo detto.

– Diciamo che il signore era più potente del minatore, ma non era il più potente in assoluto perchè un giorno prese un insolazione esi ammalò perchè non era più potente del sole. Perciò penserete che il più potente era il sole… Vero? – disse e sorrise mentre i ragazzi annuivano con la testa.

– Infatti, il sole è molto potente, ma non può fare nulla quando trova le nuvole, anche le nuvole sono molto potenti, possono girare nel cielo di qui e di là, ma se trovano una montagna… non possono passare perchè la montagna è più potente…

– Allora le montagne sono le più potenti… – disse uno dei bambini – più delle nuvole, più del sole e più del signore… Infatti, stanno lì da sempre.

– Potrebbe sembrare che le montagne siano le più potenti, ma… non sono le più potenti in assoluto, sapete? c’è qualcuno che può distruggere le montagne, sapete chi è?

– I minatori? – chiese timidamente un bambino 

– Esatto, ognuno è più potente di qualcuno e meno potente di qualcun’altro, questo vuol dire relativo. Nessuno è il più potente in assoluto.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Da qualche parte tra questo pianeta e la luna, il basso si trasforma in alto e l’alto in basso.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

giustizia divina

giustizia divina

giustizia divina

23 May 22

Dicono che c’era una un gruppo di ragazzi molto poveri che, mentre giocava, trovò un sacchettino molto carino con ventisei bacche rosse. Siccome loro erano cinque e la divisione non era esatta, andarono a chiedere alla donna più anziana del villaggio aiuto per dividerle equamente.

La famiglia ideale (2021)

La famiglia ideale (2021)

Questa settimana ho visto un altro film spagnolo su Netflix, La famiglia ideale, con altri due attori spagnoli che adoro, Belén Rueda e Jose Coronado, nei panni di due persone molto diverse che, conoscendosi finiranno per scombinare molte vite.

idealizzare

idealizzare

L’altro giorno stavo parlando con alcune amiche dei problemi di tutti i giorni, ognuna parlava delle cose che faceva fatica a gestire e, quando anche io ho raccontato qualcosa mi hanno guardata malissimo, perchè pensavano che, siccome aiuto le persone a risolvere problemi, io non ne avessi.