Heathers (1988)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cult del 1988: Heathers, schegge di follia, devo ammettere che mi era passato inosservato all’epoca mal’ ho guardato perchè Netflix ha fatto una nuova versione in modalità telefilm. Nell’originale c’erano dei giovanissimi Winona Ryder, Christian Slater, e Shannen Doherty.

Racconta la storia di una serie di ragazze e ragazzi, all’ultimo anno del liceo, delle loro paure, dei loro rapporti, di come si fanno la guerra per vincere una popolarità che sembra la cosa più importante al mondo, di come cercano di capire come funziona il mondo degli adulti. E, soprattutto, come si distruggono per sentirsi importanti.

Ho amato il film ma ancora di più il telefilm, sia perchè è più moderno e l’ipocrisia che rivela è peggiorata perciò da molto più gioco, aggiungendo il politically correct alle incoerenze che denuncia. Gli insulti sono cambiati, ma l’insicurezza no, e nemmeno la superficialità. È curioso vedere come Internet ha solo aumentato il problema, ma non l’ha creato, anche se molti dicono il contrario.

Ma, soprattutto, perchè è più lungo e sono riusciti a spiegare meglio e più in dettaglio tutte le storie racchiuse nella storia originale. I percorsi precedenti di ogni personaggio, le loro  contraddizioni e la loro incostanza.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nella vita non ci sono errori, solo lezioni. Non esiste qualcosa che si possa chiamare esperienza negativa, ma occasioni per crescere, imparare e procedere lungo la strada del dominio di sé. Anche il dolore può essere un meraviglioso maestro

 

Pazzo di lei (2021)

Pazzo di lei (2021)

Anche qesta settimana, per caso su Nextflix, ho visto un bellissimo film, questa volta spagnolo, Pazzo per lei, un film molto profondo e allo stesso tempo leggero, che fa commuovere e allo stesso tempo pensare, sull’amore, sulle difficoltà, sulle aspettative e sulla normalità.

lo scemo del villaggio

lo scemo del villaggio

Dicono che c’era una volta un villaggio sperduto in cui l’attrazione turistica principale era lo scemo del villaggio, al quale i turisti e le persone del luogo, erano soliti prendere in giro, per l’ignoranza che sfoggiava del valore delle monete.

Prendi in mano la tua vita (2020)

Prendi in mano la tua vita (2020)

Questa settimana mi è caduto tra le mani un libro di Ettore Amato, Prendi in mano la tua vita: 11 passi per realizzare i tuoi sogni. Mi è piaciuto veramente tanto, è un bel rissunto di tante strategie e tecniche, frutto del suo lavoro, raccontato in maniera molto semplice e pieni di esercizi pratici.

Momenti di trascurabile felicità (2019)

Momenti di trascurabile felicità (2019)

Questa settimana, per caso su Nextflix, ho visto un bellissimo film italiano, Momenti di trascurabile felicità, diretto da Daniele Luchetti, con Pif e Thony, basato sull’omonimo libro di Francesco Piccolo sulla vita e la morte, sulle scelte che facciamo quando pensiamo di vivere per sempre.