Gli ultimi saranno gli ultimi (2015)

Eanche questa settimana parliamo di un film sull’Italia e gli italiani, un po’ commedia e un po’ dramma, una rappresentazione dell’Italia e degli italiani, con le loro gioie e dolori, Gli ultimi saranno gli ultimi, con Paola Cortellesi, Alessandro Gassmann e Fabrizio Bentivoglio. 

Il film racconta la storia di una donna semplice che ha una vita semplice, un lavoro in fabbrica, un marito un po’ sognatore, sempre in cerca di un affare milionario e un figlio che sta per arrivare dopo diversi intenti falliti. La vita senza pretese di una donna abituata a dare tutto senza chiedere mai nulla, fino a quando viene licenziata e il suo mondo cade a pezzi. Nel momento peggiore e davanti ad un’altro ultimo, un polizioto incolpato dai compagni della morte di un collega durante il servizio.

Una storia di ipocrisie, mediocrità e menefreghismi, di pecore e di lupi, di gente che si accontenta e di gente che si alza quando l’ingiustizia è troppa.

Quello che ho amato di più è che finisce in due tempi, c’è il “primo” finale, terribile, e un secondo finale più ottimista, dopo qualche anno dalla sua azione disperata, tutto è cambiato. E non ci raccontano come.

Se non l’avete visto, ve lo consiglio con tutto il cuore.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

nuotare

nuotare

Dicono che c’era una volta un dotto professore, uno dei luminari più importanti del mondo, che veniva spesso invitato a tenere lezioni in tante università e circoli, era stato persino candidato al premio Nobel.

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Oggi voglio parlarvi di un’altra commedia italiana vista su amazon premiun, Torno indietro e cambio tutto, con Raoul Bova, che racconta la storia di due amici che, insoddisfatti delle proprie vite, sperano di tornare indietro di vent’anni…

paure contrapposte

paure contrapposte

Ieri, nel nostro secondo incontro dopo il lockdown, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, e con il sottotitolo “smontando fake news, falsi miti e falsi bisogni” abbiamo continuato a parlare di protezione, sicurezza e paure.