Genio per amore (1994)

Dopo un film destopico come Brazil, questa settimana parliamo di una commedia leggera e dolcissima con Tim Robbins, Meg Ryan, e Walter Matthau nei panni di Albert Einstein: Genio per amore. Un film sull’amore, sulla chimica, sulla differenza fra quello che vogliamo e quello di cui abbiamo bisogno.

Mi ha attratta l’idea di rappresentare un Einstein più psicologo e filosofo che scienziato, che mette in pratica tutte quelle idee che troviamo nei meme oggi, sul non permettere che la ragione interferisca col cuore, sul fatto che sia meglio essere ottimisti e avere torto che pesimisti e avere ragione, sull’esistenza o meno del tempo e il suo valore…

Devo ammettere che quello che mi è piaciuto di più è stata lei, la mia adoratissima Meg Ryan, ma mi sono piaciuti anche molti dialoghi, le riflessioni sulle teorie scientifiche e la loro limitazione nella pratica, l’impossibilità di spiegare tutto con la fisica…

Ma, soprattutto, alla mia parte romantica è piaciuto il fatto che lui si trasforma per conquistarla, che fa uno sforzo per arrivare al suo cuore e che lei prima si arrabbia ma poi lo perdona e apprezza il gesto.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

p.s.- Non ho trovato il trailer in italiano, ma vi lascio quello in inglese ;)…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ma cosa facciamo, in genere, quando abbiamo un sentimento negativo? "È colpa sua. Deve cambiare". No! Il mondo è a posto. Chi deve cambiare siete voi.

 

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.

un campo di lamponi

un campo di lamponi

Dicono che c’era una volta un gruppo di ragazzi che, ogni anno, cercava un luogo per fare una settimana di campeggio in una delle valli che circondavano la loro città. Un estate, per caso, trovarono un posto fantastico vicino ad un campo di lamponi.

Mi faccio una promessa (2020)

Mi faccio una promessa (2020)

Con l’arrivo delle vacanze mi torna sempre il desiderio di ordine in casa. Quest’anno ho letto Mi faccio una promessa, entro tre mesi la mia casa sarà uno spettacolo, trovato per caso tra le novità di Amazon Kindle Unlimited.

Il principe dimenticato (2020)

Il principe dimenticato (2020)

Oggi mi sono guardata di nuovo un film con Omar Sy, il principe dimenticato, come in famiglia all’improvviso, una bellissima storia di un padre e di sua figlia. In questo caso, ambientata in due mondi, quello reale e quello della fantasia.