fragilità e protezione

Dicono che c’era una volta una donna che ebbe due gemelli, un giorno, uno dei due neonati rischiò di morire per una malattia infettiva. Da allora sua mamma aveva giurato di proteggerlo e di tenere lontano tutto quello che poteva ferirlo.

Era così piccolo e fragile che tutte le cure le sembravano poche e decise che, anche se i dottori le avevano detto cosa doveva fare, lei avrebbe fatto di più. Durante gli anni della scuola lo obbligò sempre a lavare le mani più volte al giorno e lavò i suoi vestiti e tutto quello che toccava con un potente disinfettante.

Non poteva giocare con gli altri bambini, non poteva andare al cinema e non poteva fare sport. Poteva solo andare dalla casa alla scuola, e fare quello che era assolutamente necessario.

L’altro fratello, anche se fisicamente era uguale a lui, siccome non si era ammalato, potè avere una vita normale, aveva degli amici e passava le giornate giocando nel fango e non si preoccupava dei germi nè delle malattie.

Due bambini che erano nati uguali ebbero vite molto diverse. Il primo rimase sempre con la sua mamma, debole e spaventato,  mentre il secondo trovò una fidanzata con cui si sposò ed ebbe dei figli. Tutti impararono a proteggere lo zio.

Quando entrambi diventarono vecchi e iniziarono a perdere i capelli successe una cosa sorprendente. La moglie dell’anziano che aveva vissuto la vita normale notò una cicatrice che tutta la sua vita era rimasta nascosta. Era la cicatrice della puntura che le aveva fatto il dottore quando si era ammalato.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Non puoi evitare che tristezza e paura ti volino attorno; quello che puoi evitare è che si costruiscano un nido nella tua testa.

 

The social dilemma (2020)

The social dilemma (2020)

In questi giorni molti stanno parlando di questo documentario di Netflix, The social dilemma, che racconta i dietroscena dei servizi di social network “gratuiti”, parlando del loro vero prezzo, anche se non è un pagamento diretto.

come ti senti?

come ti senti?

La settimana prossima, all’incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, continueremo il nostro percorso per smontare fake news, falsi miti e falsi bisogni, parlando di sentimenti ed emozioni e di cosa li fa scattare, dentro e fuori di noi.

attacco e difesa

attacco e difesa

Di tutte le cose diverse dal solito che ho imparato da quando sono life coach, la cosa che più solleva obiezioni è il fatto che, secondo me, quando una persona dimostra la sua forza lo fa perchè si sente debole, e viceversa.