Fractured (2019)

Anche questa settimana voglio parlarvi di un thriller che ho visto su Netflix, sulla mente e come può creare una falsa realtà, per proteggerci da un trauma, dalle cose che temiamo, dagli orrori che abbiamo vissuto ma non possiamo accettare: Fractured.

Una famiglia che, di ritorno dal Giorno del Ringraziamento si ferma in un area di servizio dove accade un piccolo incidente, la bimba, per sfuggire a un animale, cade e si ferisce gravemente, la portano in ospedale ma  poi spariscono sia lei che la mamma, e tutti negano di averle mai viste.

Ve ne parlo perchè, anche se è chiaramente un’esagerazione, dimostra che i nostri ricordi sono costruiti dalla nostra mente e non sempre sono affidabili, ci sono cose che abbiamo vissuto e non ricordiamo e altre che ricordiamo ma che non sono mai successe.

Se non l’avete visto, ve lo consiglio, a me è piaciuto veramente tanto, se l’avete visto, ditemi cosa ne pensate.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Da qualche parte tra questo pianeta e la luna, il basso si trasforma in alto e l’alto in basso.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Il drago dei desideri (2021)

Il drago dei desideri (2021)

Anche questa settimana mi sono guardata una commedia americana, I care a lot, una storia di truffatori, una truffa agli anziani molto più soffisticata del solito, che funziona fino a quando si scontra con qualcuno più forte e più cattivo.

l’erba blu…

l’erba blu…

Dicono che c’era una volta un uomo rimasto vedovo che si trovò da solo a prendersi cura delle sue due figlie, due bambine molto intelligenti e assai curiose, tanto che prima di fare qualsiasi cosa, ponevano mille domande al padre, spesso sembrava si divertissero a metterlo in difficoltà.

Aiutare i genitori ad aiutare i figli (2019)

Aiutare i genitori ad aiutare i figli (2019)

Siccome in questo periodo sto lavorando molto sulla genitorialità, mi sono letta Aiutare i genitori ad aiutare i figli. Problemi e soluzioni per il ciclo di vita,  di Giorgio Nardone. Un bellissimo libro sulla terapia indiretta, in cui i genitori assumono il ruolo decisivo di “coterapeuti” e diventano gli “specialisti” più vicini a cui i figli possono affidarsi.