famiglia e amici

Ci sono persone che dicono che gli amici sono la famiglia che ci scegliamo. Sia la famiglia che gli amici sono molto importanti nelle nostre vite perchè con loro condividiamo valori, tempo e attività, ma spesso anche conflitti e problemi.

C’è chi ha la fortuna di essere molto simile alla sua famiglia, di condividere valori e interessi e di passare del tempo insieme con piacere. Può sfruttare il rapporto con loro per ricaricarsi e affrontare gli altri problemi della loro vita.

Altre persone hanno la fortuna di essere troppo diverse dalla loro famiglia, perciò si devono fare tutto il percorso dell’emancipazione emotiva e trovare la propria strada ma cercano negli amici quei valori condivisi e quei modelli a cui ispirarsi.

In ogni caso, quando i rapporti sono molto stretti si possono creare delle frizioni. Delle aspettative inattese, dei perfezionismi e dei “io non lo avrei mai fatto“…

La cosa più difficile da fare in questi casi, che si tratti di amici che di famiglia e appliccare i quattro accordi, soprattutto il secondo, non prendere nulla sul personale.

Quando qualcuno non ci tratta come vorremmo, come pensiamo che dovrebbe trattarci o come crediamo che l’avremo trattato noi… è facile pensare che sceglie di farlo perchè ce l’ha con noi, perchè non ci vuole bene quanto noi vogliamo bene lui o lei, quando è più probabile che il problema siano loro, che abbiano dei problemi che non permettono loro di fare del loro meglio.

Vi va di provare?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È più sicuro cercare nel labirinto che rimanere in una situazione senza formaggio

 

di regole ed eccezioni

di regole ed eccezioni

Spesso molti confondono l’ottimismo con ingenuità. Io non sono d’accordo, infatti abbiamo già parlato più volte di quanto il mio concetto di pensiero possitivo sia un esercizio di realismo ottimista o di ottimismo realistico, come preferite.

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.

un campo di lamponi

un campo di lamponi

Dicono che c’era una volta un gruppo di ragazzi che, ogni anno, cercava un luogo per fare una settimana di campeggio in una delle valli che circondavano la loro città. Un estate, per caso, trovarono un posto fantastico vicino ad un campo di lamponi.