Erin Brockovich (2000)

20 Sep 18

Oggi voglio parlarvi di un’altro film basato su fatti reali, Erin Brockovich, con Julia Roberts, che racconta la storia di una donna, ex reginetta di bellezza, partendo da un momento in cui si trova sola con tre figli, senza un lavoro, e con pochi dollari in tasca. Un caso fortuito le fa conoscere un avvocato che, non senza insistere con tutte le sue forze, le cambierà la vita.

Ve ne parlo per le qualità di questa ragazza che fanno innamorare di lei ancora di più delle sue misure perfette, del suo aspetto perfetto e del suo sorriso, anche se quest’ultimo c’entra. In una società in cui siamo abituati ad arrenderci e ad accontentarci, a diventare sempre meno per non rischiare troppo, questa donna, come l’uomo del film della settimana scorsa, va controccorente e dimostra che è possibile. Ve ne perchè è una storia di costanza, e soprattutto d’impegno. Anche quando non si hanno le preparazioni o le “solite” formazioni, in fondo… in ogni squadra serve sempre qualcuno che le cose le “fa”. E a fare si impara facendo.

E questa donna fa, usando qualità che in certo modo tutti possiamo avere, o creare, come la curiosità, la passione, ed una caparbietà che viene dal cuore (coraggio), che è ancora più forte di quella della mente (testardagine), la capacità di ascoltare e quella di empatizzare con i deboli e di lottare per la giustizia. E con questo non voglio dire che sia perfetta, perchè è piena di pregiudizi anche lei, nei confronti di chi non è come lei, di chi ha studiato, di chi la critica per com’è vestita. Ma, con l’avvocato, fanno una squadra meravigliosa, e, insieme… riescono a fare un miracolo.

Ve ne parlo perchè è una storia di umanità, di come l’umanità, quando le diamo lo spazio ci rende persone migliori e può rendere migliore il mondo in cui viviamo.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Primo accordo: Sii impeccabile con la parola. La parola è potente. Usatela nel modo giusto, usatela per condividere l’amore. Usate la magia bianca con tutti, cominciando da voi stessi.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.

Joan Lui (1985)

Joan Lui (1985)

Oggi voglio parlarvi di un film molto particolare, italiano, vecchio, e molto discusso, criticato da alcuni e ammirato da altri, e che io ho adorato: Joan Lui, Ma un giorno nel paese arrivo io di lunedì, con un Adriano Celentano megalomane e divino.