Eigth Grade (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un’altro film americano sull’adolescenza, che ho voluto vedere  perchè una delle mie figlie è in quell’età, ma che poi, mi ha veramente commossa, Eigth Grade. Scritto e diretto da Bo Burnham e protagonizzato da Elsie Fisher. Un film che racconta la storia di una bambina normalissima, che cerca di sopravvivere all’età più difficile, in un momento come quello attuale, in cui tutto è ancora più difficile per via di Internet e degli onnipresenti smartphones.

Una ragazzina che sta finendo le medie e affrontando tutti i tipi di cambiamenti, del suo corpo, del suo umore, delle sue emozioni. Spesso si vergogna di se stessa, si sente in colpa, si odia. Attraversa quell’età in cui il bisogno di appartenenza è più forte, soprattutto per coloro che ancora non hanno sviluppato una sana autostima dei legami abbastanza forti con la famiglia e amici.

Ve ne parlo perchè mi è sembrato molto credibile. Ho considerato la ragazzina molto intelligente e ho adorato lo sviluppo della trama, i momenti in cui persino lei stessa si rifiuta; il fatto che, persino quando trova la speranza non va tutto liscio; il discorso col padre e la conclusione, piena di saggezza e speranze.

Non ho trovato il trailer in italiano, perciò ve lo lascio in inglese. Godetevelo! Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Non puoi evitare che tristezza e paura ti volino attorno; quello che puoi evitare è che si costruiscano un nido nella tua testa.

 

nove per dieci, novantuno

nove per dieci, novantuno

Dicono che c’era una volta un professore di matematica adorato dai suoi ragazzi perchè parlava la loro lingua e sembrava capire i loro problemi come pochi adulti potevano fare. Un giorno che la classe era particolarmente agitata, entrò e, senza parlare iniziò a scrivere alla lavagna.

Pazzo di lei (2021)

Pazzo di lei (2021)

Anche qesta settimana, per caso su Nextflix, ho visto un bellissimo film, questa volta spagnolo, Pazzo per lei, un film molto profondo e allo stesso tempo leggero, che fa commuovere e allo stesso tempo pensare, sull’amore, sulle difficoltà, sulle aspettative e sulla normalità.

permesso

permesso

Martedì al nostro prossimo incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, vedremo le cose che non riusciamo a fare, che non possiamo fare, e quelle che abbiamo persino smesso di volere. E parleremo delle diverse ragioni per cui questo è così.

lo scemo del villaggio

lo scemo del villaggio

Dicono che c’era una volta un villaggio sperduto in cui l’attrazione turistica principale era lo scemo del villaggio, al quale i turisti e le persone del luogo, erano soliti prendere in giro, per l’ignoranza che sfoggiava del valore delle monete.