Due fidanzati per Juliette (2017)

Questa settimana voglio parlarvi di nuovo di una commedia francese, leggera, simpatica, in cui si possono trovare spunti molto credibili conoscendo la psicobiologia e la psicologia di tante teorie: Due fidanzati per Juliette

Racconta la storia di una donna con dei seri problemi per decidere qualsiasi cosa. La sua paura delle decisioni è così radicata che è persino ereditata da sua madre (psicogenealogia).

Quando la mamma muore in un incidente d’auto e il padre dice “lo sapevo che non doveva fare quella strada” decide di mettere tutte le decisioni della sua vita in mano a lui.

Ad un certo punto il suo fidanzato la lascia proprio per questa sua incapacità e, nella sua ricerca di un nuovo partner, si innamora di due uomini contemporaneamente, uno è un cuoco come suo padre. L’altro è qualcosa di completamente diverso.

Nella sua incapacità di scegliere va avanti con tutte fino a quando viene scoperta e deve assolutamente decidere. Ma, anche lì, uno dei due le propone di prendere il posto del padre, prendendo tutte le decisioni al posto suo.

Quello che mi è piaciuto di più è stato il modo in cui lei, ad un certo punto, si accorge di quel che sta succedendo, la spiegazione che da il marito dell’amica (tratta da un giornalino femminile) e la soluzione che propone (che sembra sempre tratta da un libro di Nardone)

L’avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1) Il maggior freno al cambiamento è in noi stessi...
2) Le cose non migliorano se non cambi te stesso...
3) C’è sempre nuovo formaggio là fuori, che tu ci creda o no...

 

Pazzo di lei (2021)

Pazzo di lei (2021)

Anche qesta settimana, per caso su Nextflix, ho visto un bellissimo film, questa volta spagnolo, Pazzo per lei, un film molto profondo e allo stesso tempo leggero, che fa commuovere e allo stesso tempo pensare, sull’amore, sulle difficoltà, sulle aspettative e sulla normalità.

lo scemo del villaggio

lo scemo del villaggio

Dicono che c’era una volta un villaggio sperduto in cui l’attrazione turistica principale era lo scemo del villaggio, al quale i turisti e le persone del luogo, erano soliti prendere in giro, per l’ignoranza che sfoggiava del valore delle monete.

Prendi in mano la tua vita (2020)

Prendi in mano la tua vita (2020)

Questa settimana mi è caduto tra le mani un libro di Ettore Amato, Prendi in mano la tua vita: 11 passi per realizzare i tuoi sogni. Mi è piaciuto veramente tanto, è un bel rissunto di tante strategie e tecniche, frutto del suo lavoro, raccontato in maniera molto semplice e pieni di esercizi pratici.

Momenti di trascurabile felicità (2019)

Momenti di trascurabile felicità (2019)

Questa settimana, per caso su Nextflix, ho visto un bellissimo film italiano, Momenti di trascurabile felicità, diretto da Daniele Luchetti, con Pif e Thony, basato sull’omonimo libro di Francesco Piccolo sulla vita e la morte, sulle scelte che facciamo quando pensiamo di vivere per sempre.