dove stiamo andando

Ieri all’evento di facciamo pace, come promesso, abbiamo parlato di buoni propositi, ci sembrava il momento giusto, all’inizio dell’anno, ma anche di come fare il punto della situazione di quelli dell’anno scorso, o degli anni scorsi… e di perchè iniziare se uno non abbiamo l’abitudine.

Abbiamo parlato del fatto che non possiamo controllare la nostra vita come controlliamo cose più semplici come il punto di cottura della pasta, ma questo non vuol dire che dobbiamo arrendercie diventare completamente schiavi del nostro passato e del nostro presente.

Abbiamo visto un paio di strumenti per fare delle fotografie della nostra situazione attuale, la ruota della vita e l’analisi SWOT, (il primo più personalizzabile, il secondo un po’ più strutturato) che ci permettono di capire come siamo messi, nel momento presente, o meglio, di prendere consapevolezza del punto di partenza per il resto della nostra vita.

Abbiamo anche parlato di come definire gli obiettivi, ma soprattutto di come analizzare se questi sono coerenti con i nostri desideri, con i nostri bisogni e con le nostre preferenze a livello mente (come penso), corpo (come mi sento) e spirito (che effetti ha questo sugli altri e sul mio ambiente).

E di come queste due azioni (analisi della situazione e analisi di coerenza degli obiettivi) andrrebbero fatte il più spesso possibile, se no… rischiamo di spreccare molto tempo prima di accorgerci che non ci piace dove stavamo andando e metterci troppo tempo a tornare indietro per poter scegliere un’altra strada.

Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Qualcosa da aggiungere?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nelle mani di chi regala un fiore rimane sempre un po’ di profumo

 

Words and Pictures (2013)

Words and Pictures (2013)

Questa settimana ho letto su facebook che qualcuno aveva visto Words and Pictures, con Clive Owen e Juliette Binoche, e mi sono incuriosita, l’ho visto su rayplay e mi è proprio piaciuto. Un film che fa riflettere sull’importanza delle parole e delle immagini.

la bestia è in noi

la bestia è in noi

Molti, quando parlo della bestia, si irrigidiscono e dicono “io non sono una bestia, io sono una persona educata”, martedì al nostro prossimo incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, vedremo come in realtà la bestia è un archetipo che si può trovare in ognuno di noi.

confusione di ruoli

confusione di ruoli

Una delle cause più importanti, secondo la mia esperienza personale e come coach la più importante in assoluto, della maggior parte dei problemi relazionali che troviamo in tutti i nostri rapporti è quella che possiamo chiamare “la confusione di ruoli”.

la stessa storia

la stessa storia

Dicono che c’era una volta un maestro che fu scelto per fare un discorso ai nuovi ragazzi appena arrivati nel monastero. Erano giovani e ancora molto condizionati dal mondo esterno e dalle credenze con cui erano cresciuti perciò era una grande responsabilità.

Un amico straordinario (2019)

Un amico straordinario (2019)

La settimana scorsa, mentre cercavo il trailer di Big ho trovato questo film di Tom Hanks che mi era sfuggito quando era uscito: Un amico straordinario, un film che racconta una storia vera, la storia di Fred Rogers, personaggio televisivo amato dai bambini negli Stati Uniti.