Dobbiamo parlare (2015)

Cercando l’immagine per il post di martedì sul “bisogno di parla-re” sono venuta a sapere di questo film  Dobbiamo parlare. Una riflessione molto interessante sull’amore, sull’amicizia, sui detti e i non detti  per il quieto vivere o per abitudinarietà.

Due coppie che stanno insieme da anni, di amici che si conoscono da anni. Quattro persone in una casa, in una notte particolare, le circostanze gli fanno sputare tutte le cose che non si erano mai detti prima.

Partendo da relazioni parallele e di segreti nascosti al partner, alcuni anche confessati in amicizia, si scoperchia una cassa di Pandora di pensieri mai detti, di verità nascoste sotto la superficie e di sincerità pura e tagliente.

Alcune un po’ per ipocrisia, ma non solo. A volte, alcune cose non si dicono per paura di ferire l’altro, per “amore”. Altre non si dicono per paura di dover prenderci le nostre responsabilità, di dover poi agire di conseguenza.

Quattro personaggi completamente diversi, un chirurgo molto impegnato con il suo lavoro e con poco tempo, attenzioni per la sua compagna, con la quale tende a misurare tutto in soldoni; la moglie, dermatologa di buona famiglia molto più preoccupata delle opinioni degli altri e delle apparenze che dell’amore; uno scrittore che convive da anni con la sua giovane amante senza averle mai chiesto se per lei è importante che lui “ufficializzi” la separazione dalla moglie; e una giovane ghostwriter piena di paure e abituata a sopportare tutta una serie di piccole dimostrazioni di egocentrismo del partner senza mai dire una parola.

L’avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nelle mani di chi regala un fiore rimane sempre un po’ di profumo

 

nove per dieci, novantuno

nove per dieci, novantuno

Dicono che c’era una volta un professore di matematica adorato dai suoi ragazzi perchè parlava la loro lingua e sembrava capire i loro problemi come pochi adulti potevano fare. Un giorno che la classe era particolarmente agitata, entrò e, senza parlare iniziò a scrivere alla lavagna.

Pazzo di lei (2021)

Pazzo di lei (2021)

Anche qesta settimana, per caso su Nextflix, ho visto un bellissimo film, questa volta spagnolo, Pazzo per lei, un film molto profondo e allo stesso tempo leggero, che fa commuovere e allo stesso tempo pensare, sull’amore, sulle difficoltà, sulle aspettative e sulla normalità.

permesso

permesso

Martedì al nostro prossimo incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, vedremo le cose che non riusciamo a fare, che non possiamo fare, e quelle che abbiamo persino smesso di volere. E parleremo delle diverse ragioni per cui questo è così.

lo scemo del villaggio

lo scemo del villaggio

Dicono che c’era una volta un villaggio sperduto in cui l’attrazione turistica principale era lo scemo del villaggio, al quale i turisti e le persone del luogo, erano soliti prendere in giro, per l’ignoranza che sfoggiava del valore delle monete.