darsi tempo

Spesso i coach, gli amici e chiunque ci voglia bene cercano di spronarci per fare del nostro meglio, per non perdere tempo, per fare di più, etc. Ma a volte bisognerebbe fermarsi un attimo e darsi tempo, perchè la vita non deve essere sempre e soltanto correre…

Ci sono momenti in cui ci fermiamo perchè abbiamo paura, ma non è sempre così. A volte ci fermiamo perchè dobbiamo fermarci e non sempre è uno sbaglio.

Ogni volta che ci fermiamo possiamo trovare del tempo per capire, per migliorare, per imparare qualcosa, in modo di essere in una posizione diversa quando l’attesa finisce.

 Ogni volta che cadiamo possiamo prenderci del tempo per fermarci un attimo. Per ricalcolare il percorso come fa google, per vedere se ci piace dove stiamo andando e la velocità a cui ci muoviamo.

Non sempre possiamo avere tutto quello che vogliamo quando lo vogliamo e come lo vogliamo, ma non vuol dire che dobbiamo accettare qualsiasi cosa, possiamo sempre usare quel tempo per capire meglio e per prepararci, per cambiare le circostanze.

Non possiamo sempre essere al massimo, non è possibile. A volte bisogna ridurre velocità e intensità. È fisiologico, necessario sia per equilibrare i cicli che per fare manutenzione.

Se cerchiamo di spingere sempre arriva un momento in cui si rompe qualcosa. I coltelli non tagliano più e devono essere affilati perchè tornino come prima o persino più di prima. Anche noi, a volte abbiamo bisogno di tempo, e se gli altri non lo capiscono… dobbiamo farci valere dandocelo noi stessi.

Vi va di provare?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Il drago dei desideri (2021)

Il drago dei desideri (2021)

Anche questa settimana mi sono guardata una commedia americana, I care a lot, una storia di truffatori, una truffa agli anziani molto più soffisticata del solito, che funziona fino a quando si scontra con qualcuno più forte e più cattivo.

l’erba blu…

l’erba blu…

Dicono che c’era una volta un uomo rimasto vedovo che si trovò da solo a prendersi cura delle sue due figlie, due bambine molto intelligenti e assai curiose, tanto che prima di fare qualsiasi cosa, ponevano mille domande al padre, spesso sembrava si divertissero a metterlo in difficoltà.

Aiutare i genitori ad aiutare i figli (2019)

Aiutare i genitori ad aiutare i figli (2019)

Siccome in questo periodo sto lavorando molto sulla genitorialità, mi sono letta Aiutare i genitori ad aiutare i figli. Problemi e soluzioni per il ciclo di vita,  di Giorgio Nardone. Un bellissimo libro sulla terapia indiretta, in cui i genitori assumono il ruolo decisivo di “coterapeuti” e diventano gli “specialisti” più vicini a cui i figli possono affidarsi.