dare l’esempio

Abbiamo già parlato di come, spesso, sembra che molti amino lamentarsi che non ci sono più i valori di una volta, che le cose più importanti si stanno perdendo e che i giovani siano sempre più egoisti, sempre più sradicati.

Quello che molti dimenticano è che i giovani vedono, e imparano, e ripetono, quello che facciamo, perchè loro sanno che è quello che conta, anche se probabilmente lo sanno di forma inconsapevole.

Non solo i ragazzi, vale un po’ per tutti, quello che una persona ci dice ha molto meno valore di quello che vediamo che fa. Infatti, molti “predica bene e razzola male“. Per molti è facile manipolare quel che dicono, dire quel che sanno che vorremmo ascoltare.

In un certo senso è un po’ un serpente che si morde la coda, vedo che la gente è sempre più egoista, lo divento anche io, e divento parte del problema. Perciò propongo di dare l’esempio di quello che vorremmo che altri vedessero e copiassero.

Il mio invito possitivo di oggi è a osservare quel che facciamo e quel che fanno gli altri, non per cambiarlo, visto che è solo quel che emerge in superficie, ma per vedere quel che c’è dentro. Dentro di noi, per Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Da qualunque disavventura si può trarre un vantaggio (basta avere la pazienza di cercarlo)

 

andata e ritorno

andata e ritorno

Ieri sera, al nostro incontro online di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, come promesso, abbiamo parlato della dualità e di come gestirla, e abbiamo parlato di come si può appliccare il concetto al doppio percorso della scuola della vita.

l’aureola troppo stretta

l’aureola troppo stretta

Dicono che c’era una volta un saggio insegnante di filosofia, ammirato da tutti i suoi allievi perchè non insegnava solo la storia dei filosofi, ma anche a pensare. Un giorno, quando arrivò in classe i ragazzi erano particolarmente agitati per una frase letta nel bigliettino di un biscotto della fortuna.

Il talento del calabrone (2020)

Il talento del calabrone (2020)

Questa settimana, mi sono guardata Il talento del calabrone, su primevideo, con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, e Anna Foglietta. Una storia un po’ all’americana, ho letto da qualche parte, molto avvincente e con finale a sorpresa.