dare l’esempio

Abbiamo già parlato di come, spesso, sembra che molti amino lamentarsi che non ci sono più i valori di una volta, che le cose più importanti si stanno perdendo e che i giovani siano sempre più egoisti, sempre più sradicati.

Quello che molti dimenticano è che i giovani vedono, e imparano, e ripetono, quello che facciamo, perchè loro sanno che è quello che conta, anche se probabilmente lo sanno di forma inconsapevole.

Non solo i ragazzi, vale un po’ per tutti, quello che una persona ci dice ha molto meno valore di quello che vediamo che fa. Infatti, molti “predica bene e razzola male“. Per molti è facile manipolare quel che dicono, dire quel che sanno che vorremmo ascoltare.

In un certo senso è un po’ un serpente che si morde la coda, vedo che la gente è sempre più egoista, lo divento anche io, e divento parte del problema. Perciò propongo di dare l’esempio di quello che vorremmo che altri vedessero e copiassero.

Il mio invito possitivo di oggi è a osservare quel che facciamo e quel che fanno gli altri, non per cambiarlo, visto che è solo quel che emerge in superficie, ma per vedere quel che c’è dentro. Dentro di noi, per Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annusa spesso il formaggio così da sapere quando sta invecchiando

 

Il metodo Ikigai (2018)

Il metodo Ikigai (2018)

Questa settimana ho letto per voi un libro molto interessante: Il metodo Ikigai. I segreti della filosofia giapponese per una vita lunga e felice, in cui Héctor García ci racconta di un suo viaggio e delle esperienze fatte con i centenari Giapponesi.

Il buco (2019)

Il buco (2019)

La prima volta che ho visto qualche immagine di questo film, mi ha infastidito. Poi ho visto qualche recensione e ho pensato di guardarlo, andando oltre la superficie e devo dire che tanto le metafore come il simbolismo mi hanno veramente coinvolta…

empatia consapevole

empatia consapevole

Cercando immagini per rappresentare l’empatia ho trovato questi due fantastici ometti con la scritta “so esattamente come ti senti”. Loro non sono esattamente uguali ma hanno quel che sembra esattamente lo stesso problema.