dare il salto

Ieri, all’incontro di facciamo pace, come previsto, abbiamo parlato di come, a volte, non si possa fare un cambiamento graduale a piccoli passi ma ci sia bisogno di fare un salto, un salto nel vuoto per poter cambiare il nostro mondo, dentro e fuori di noi.

Saltare è una capacità, è un modo di muoversi. Non è il migliore nè il peggiore, è solo qualcosa da allenare per poter farlo bene quando ne avremo bisogno. Chiaramente, com’era d’aspettarsi, ci ho fatto un mio acronimo, per ricordare in maniera pratica i diversi step da seguire:

SPer prima cosa, dovremmo studiare, scoprire quali credenze ci stanno rovinando la vita, recuperare la capacità di stupirci e di farci sorprendere dalle situazioni, senza giudicarle.

APer poi passare all’analisi di diverse alternative, per assurde che possano sembrare. Perchè quando qualcosa ci sembra assurda stiamo rinunciando alla possibilità di capirla.

LA questo punto dovremmo liberarci da tutto quello che non ci serve più. È questo che vuol dire crescere. Lasciare andare le idee che non trovano riscontro nella realtà.

TNon dimentichiamo, però, di tifare per noi stessi, per quel nuovo personaggio che stiamo cercando di creare perchè possa tirare fuori il meglio di sè.

OPer finire, si tratta di ottimizzare, poco a poco il risultato, a piccoli passi, una volta nel nuovo territorio, per ottenere esattamente quel che desideriamo.

C’eravate? vi è piaciuto, fra due settimane ci vediamo di nuovo, vi aspettiamo!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quelli che riconoscono che i problemi fanno parte della condizione umana, e che non misurano la felicità dall'assenza di problemi, sono gli esseri più intelligenti che si conoscano, e sono anche i più rari.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Cambio tutto (2020)

Cambio tutto (2020)

Oggi voglio tornare a parlare di una commedia italiana di quelle che amo, Cambio tutto, con Valentina Lodovini, Neri Marcorè, questa volta su amazon prime. Una donna troppo buona per dire quello che pensa, che arriva alla disperazione e cambia tutto dopo un’incontro con un terapeuta carismatico molto particolare.

la gente non cambia

la gente non cambia

Ci sono persone che pensano che la gente cambia e poi ci sono quelli che pensano che la gente non cambia, seguendo il mio adorato maestro Ái, io credo che hanno ragione entrambi. A volte la gente cambia, altre no. Ma quel che è sicuro è che nessuno può cambiare un’altro.

più facile

più facile

L’altro giorno ho portato la mia cagnolina a sterilizzare. Mia figlia voleva farle avere i cuccioli perciò non l’abbiamo fatto prima. Ma abbiamo deciso di farlo ora. È stato uns stimolo esterno che ha aperto la porta al demone della colpa.